Jakarta si apre con “Persepolis”

Hong Kong — Il Nono Jakarta Film Festival ha svelato 170 film per non spool al suo dicembre. 7-16 edizione. Le foto provengono da 35 paesi.

Il fest si apre con “ Persepolis, ” La rappresentazione animata della vita in Iran diretto da Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud che premetteva a Cannes e doveva aprire il festival di Bangkok ma fu tirata a seguito di una protesta dall’ambasciata iraniana.

L’evento si avvolgerà per la prima volta con il preem di un film locale, “ Chants of Lotus, ” Un controverso film omnibus sulle donne emarginate nell’Indonesia moderna diretta dai cineasti della femme Nia Dinata, Lasja F. Susatyo, UPI e Fatimah Tobing.

Le sezioni fest includono una vista dal mare, dedicata al cinema del sud -est asiatico, più quelli dedicati al cinema mondiale, ai documentari e ai pantaloncini più un tributo al leggendario malese Thesp P. Ramlee.

Le immagini internazionali includono “ nessun paese per vecchi, ” “ The omonimo, ” Vincitore di Cannes “ 4 mesi, 3 settimane e 2 giorni ” e “ Elizabeth: The Golden Age.”

Fest ospiterà anche le anteprime del docu indonesiano “ i conduttori, ” di eibachtiar Yusuf e vincitori dello scorso anno competizione di sviluppo di sceneggiature “ Crescent Moon Over the Sea, ” di Yuli Andari e “ Boy Meets Girl, ” Di Erik Bachtiar e Utawa Tresno.

La competizione e il workshop di sceneggiatura di quest’anno e#8217 si concentreranno su documentari, funzionalità e pantaloncini e si svolgerà presso la midplaza intercontinentale di Jakarta.

Gli eventi di screening non sono sterzati al Blitz Megaplex nel centro commerciale e centri culturali della Grand Indonesia, tra cui Goethehaus, Erasmus Huis e Kineforum presso l’Ismail Marzuki Arts Center.

Lascia un commento