ITV passa al mercato di Pay TV

Londra — ITV ha confermato che tornerà a Pay TV — Con le versioni HD delle sue tre ragnatele digitali, ITV2, 3 e 4 sono state rese disponibili su BSKYB questo autunno e inverno.

Tuttavia, il nuovo CEO Adam Crozier, che è arrivato all’emittente assediata tre mesi fa, ha dichiarato che non c’erano piani per lanciare un canale di paga autonomo.

Crozier ha detto che il passaggio a Rey, un inizio un po ‘cauto, era coerente con la sua strategia — parte di A “ piano di trasformazione a cinque anni ” — Per generare metà dei ricavi di ITV da attività diverse dalla tradizionale pubblicità a punti.

“ Attualmente il 74% dei nostri ricavi dipende dalla pubblicità spot, ” ha detto Crozier in una teleconferenza tenuta per annunciare i risultati intermedi.

Dato che, in termini reali, la pubblicità di ITV era in declino e l’integrazione “ volatilità ” Del mercato pubblicitario spot, Crozier ha dichiarato di essere determinato a sviluppare nuovi flussi di entrate entro il 2015.

Si rifiutò di dire quanto valeva il tratto di carrozza con Bskyb, ma indicò che altri contratti con u.K. Payboxes verrebbero annunciati a tempo debito per i tre web HD.

Crozier si basa anche sul braccio di produzione dell’emittente, ITV Studios, per aumentare il suo gioco.

Vuole che ITV Studios faccia ulteriori spettacoli per le reti nazionali Web &#8217 — in particolare il canale di punta ITV1 — e rafforzare la moneta dalla vendita e dalla produzione di spettacoli per i mercati internazionali.

L’enfasi sarebbe sul ritorno della serie drammatica e dei formati di intrattenimento fattuali che possono soddisfare gli AUD nazionali e gli acquirenti d’oltremare.

Crozier, facendo la sua prima uscita pubblica da quando è stata nominata a gennaio, ha affermato che ITV aveva sottoposto a performanti per i 10 anni precedenti.

“ per l’ultimo decennio, ITV non ha affrontato le sfide presentate dall’ascesa di piattaforme basate su Internet, la continua crescita di pay TV e servizi di abbonamento e la globalizzazione dei contenuti, ” ha detto il nuovo topper.

Ha detto che non era sotto illusioni sulla portata del compito che doveva essere realizzato per ITV per reinventarsi per un mondo digitale.

Tuttavia, il budget annuale per il Web di punta di ITV, ITV1, sarebbe statico intorno £800 milioni ($ 1.2 miliardi) per i prossimi due anni.

Gli analisti speravano in un aumento.

Un nuovo £75 milioni di ($ 120 milioni) Fondo di contenuti, che mirava al miglioramento degli sforzi online di ITV, erano stati creati.

ITV ha annunciato un utile netto di £71 milioni ($ 113 milioni) per i sei mesi a giugno rispetto a una perdita di oltre un £100 milioni ($ 159 milioni) nel 2009.

I ricavi pubblicitari sono aumentati del 18%, ma un anno fa era contro un forte calo.

Crozier era cauto per le prospettive per l’ultimo trimestre e il 2011 nel suo insieme.

Lascia un commento