Infopike per frenare i regni stanchi

La SuperHighway Information ha già troppi blocchi stradali, secondo il vicepresidente Al Gore, che ha affermato che l’amministrazione Clinton supporterà la rimozione graduale di ostacoli regolamentari obsoleti che bloccano le industrie telefoniche e via cavo di impegnarsi nella competizione testa a testa.

In un indirizzo al National Press Club martedì, Gore ha presentato una bozza approssimativa dell’amministrazione per il futuro delle comunicazioni in rapida evoluzione. Il vicepresidente ha dichiarato la Casa Bianca – “ nel tempo, in condizioni appropriate ” – Immagina di porre fine a molte delle barriere legali che ora impediscono la concorrenza libera nelle telecomunicazioni. L’amministrazione non ha approvato proposte specifiche, ha detto Gore, ma concorda con i principi di base per incoraggiare la concorrenza. La Casa Bianca prevede di lavorare con il Congresso alla moda che “ governano questa difficile transizione verso un mercato aperto per le informazioni, ” Egli ha detto.

Il discorso di Gore 8217 è arrivato tra le notizie secondo cui la Casa Bianca ha fatto una faccia in giro e ha deciso di non presentare la propria proposta legislativa Infopike. Invece, l’amministrazione lavorerà per influenzare la legislazione esistente offerta sia alla Camera che al Senato.

Secondo quanto riferito, l’inversione è arrivata dopo i principali democratici della Camera, tra cui il presidente del comitato energetico e commerciale John Dingell (D-Mich.), ha avvertito la Casa Bianca di non offrire una propria legislazione a causa del potenziale per deragliare le bollette accuratamente realizzate al Congresso. Gore ha stabilito cinque principi che guideranno l’amministrazione Clinton in quanto offre proposte legislative nel 1994:

Un interesse a incoraggiare gli investimenti del settore privato in supera.

Disposizioni che promuovono e proteggono la concorrenza.

Un’insistenza sull’accesso aperto alle reti.

Disposizioni che garantiscono il servizio universale agli americani più poveri.

L’insistenza che le politiche siano sufficientemente flessibili per ospitare la tecnologia in evoluzione.

Gore prevede di fornire maggiori dettagli sul pacchetto legislativo della Casa Bianca in un discorso al Summit Superthway Jan. 11 presso la Royce Hall dell’UCLA.

L’Accademia delle arti televisive & Sciences ospita l’evento, che presenterà anche un indirizzo del presidente della Commissione delle comunicazioni della Federal Reed Hundt e dei pannelli con Michael Eisner e Jeffrey Katzenberg della Disney, ABC TV ’ S Robert IGER, Ray Smith di Bell Atlantic, John Malone di Tele- Tele- Communications Inc. e altri Honchos di Superhighway.

Al National Press Club, Gore ha affermato che il Congresso e l’amministrazione hanno A “ opportunità unica (di) eseguire la più importante intervento chirurgico sulla legge sulle comunicazioni da quando è stato messo in atto nel 1934.”

Un gruppo bipartisan di influenti legislatori della Camera, tra cui Dingell, intende spingere le fatture volte a smantellare le restrizioni di Telco/Cabler nel 1994.

“ tra oggi e l’inizio della prossima sessione, ” Gore ha detto, “ continueremo il nostro dialogo con il Congresso, l’industria e i gruppi di interesse pubblico per formulare la nostra proposta di azione legislativa e amministrativa che chiarirà la strada al mercato delle comunicazioni del futuro.”

Alta copertura vista

Il Veep ha notato che quasi il 95% di tutti u.S. Le case hanno un servizio telefonico. Ha detto che nell’ambito del piano amministrativo di Clinton, un numero simile di case avrà accesso a reti autostradali di informazione che potrebbero consentire ai bambini impoveriti di utilizzare le reti di computer per attingere alla Biblioteca del Congresso. I fornitori di informazioni sarebbero semplicemente tenuti a pagare un prezzo equo ed equo ” Per fornire la loro programmazione.

L’insistenza sull’accesso aperto impedirà i monopoli, ha detto. “ La nostra legislazione conterrà forti garanzie contro tale comportamento.”

Decker Anstrom, capo della recitazione del National Cable Television Assn., in una dichiarazione che Gore ha offerto “ principi solidi e completi che aiuteranno a spianare la strada a un’infrastruttura di informazioni nazionali. Sistemi TV via cavo … Spero di essere una componente importante dell’infrastruttura, ” Egli ha detto.

U.S. Telefono Assn. Il reparto del lobbista White ha affermato che qualsiasi legislazione approvata dal Congresso “ deve tener conto dell’impatto della concorrenza sul servizio universale.”

White ha anche detto che USTA ha inviato una lettera a Hundt, esortando la FCC a consentire alle compagnie telefoniche rurali di offrire un servizio TV via cavo.

Lascia un commento