Il punteggio del documentario richiede un ottimo equilibrio

Se la narrativa di maggior successo è la musica sottolinea un film drammatico del film senza colpire lo spettatore sopra la testa con il suo intento, allora una colonna sonora documentaria presenta un equilibrio più complicato: sostenere i fatti senza manipolare il loro significato.

“ La musica in un documentario ha l’opportunità di essere più complessa che in un film mainstream, ” spiega il compositore Earl Rose. “ dà al compositore più libertà di provare un linguaggio armonico che potrebbe non essere appropriato per alcuni film.”

Rose ha recentemente segnato “ inventare L.UN.: The Chandlers e i loro tempi, ” Un documentario di due ore che va in onda OCT. 5 su PBS sulla dinastia della famiglia Chandler e la storia del Los Angeles Times, che la famiglia ha fondato.

Scritto dal regista Peter Jones, che ha co-diretto con Mark Calena, il film si estende per quattro generazioni di Chandlers, dalla metà degli anni ’80 agli anni ’80.

Di fronte a una sequenza temporale così vasta, Rose ha ridotto la sua ispirazione per la colonna sonora in un fattore che ha legato quei decenni insieme.

“ La sua attenzione è focalizzata sulle persone, questi personaggi che hanno dato vita a questo giornale, ” lui dice. “ Per me, era una storia umana, quindi ho concentrato il mio punteggio sulla narrazione umana che stava avvenendo.”

Il film utilizza clip più piccole di musica di origine per darne il tono per momenti specifici nel tempo, ma la colonna sonora di Rose, per lo più orientata a un’orchestra a corda completa, unifica i singoli pezzi.

Rose non è estranea ai punteggi documentari. In precedenza ha lavorato su “ Stardust: The Bette Davis Story ” con Jones e ha segnato numerosi speciali per il canale della storia e a&E.

Se l’approccio al cinema di Rose al cinema di saggistica è indicativa, la moderazione editoriale è la chiave.

“ in (The Chandlers) Film, per esempio, quando i principali partecipanti parlano, non ho musica suona, ” lui dice. “ I ’ m Out of loro; non hanno bisogno di alcun aiuto da me.”

La lealtà di Rose a The Tale viene raccontata è evidente, in particolare per il regista del film. “ Earl non travolge mai un film, ” dice Jones. “ migliora la storia raccontata. I ’ lavorerò sempre con qualcuno che mette la storia prima.”

Questo sembra essere un filo conduttore tra i compositori, sia che si tratti di gestire il punteggio per un documento sulla nascita del Los Angeles Times o della storia dell’animazione Disney.

Dopo essersi laureato al programma di punteggio USC nel 2005, il compositore Chris Bacon ha lavorato con il prolifico compositore cinematografico James Newton Howard. Il suo primo importante punteggio cinematografico è stato per il 2008 ’ S CGaned “ scimpanzé spaziali, ” E recentemente ha finito di mescolare il punteggio per “ Waking Sleeping Beauty, ” un documentario sulla storia della moderna età di Disney che colpirà il circuito del festival in autunno.

Diretto da Don Hahn, il documentario delinea la storia dell’animazione Studio dalla metà-’ 70;. Poiché la Disney è quasi sinonimo di animazione, Bacon ha dovuto creare un punteggio attorno a un materiale preesistente molto noto ed estremamente accattivante.

Quei due decenni di animazione Disney presentano il lavoro di Tunesmiths Alan Menken, Howard Ashman ed Elton John, causando la colonna sonora di Bacon per tessere clip di canzoni come “ essere il nostro ospite ” e “ Hakuna Matata.”

Approccio di Bacon alla musica preesistente? Lascialo da solo.

“ quella musica racconta una storia diversa, ” Bacon spiega. “ La musica che stavo scrivendo non era cercando di essere quella musica, non era cercando di superarla o imitarla. Il mio lavoro doveva avere la propria voce nel film, non far parte di una colonna sonora precedentemente esistente.”

Ha trovato la composizione attorno al dialogo del film più una sfida.

“ Il film è per lo più dialogo, quindi la storia aveva bisogno di un motore in alcune parti per spostarlo, ” dice pancetta. “ Ho iniziato scrivendo motori e associandoli a diversi giocatori e periodi di tempo, cercando di non essere così drammatico con loro come farei in un film d’animazione o narrativo.”

Ammette che non è sempre stato un compito facile. “ La musica doveva sostenere il dialogo, ma anche essere abbastanza fuori mano da non essere in competizione per lo spazio sonoro.”

Avendo lavorato con Bacon sul Doc-8220 di Disney, e#8220; Earth, ” Hahn sapeva esattamente cosa avrebbe portato il compositore al tavolo.

“ La musica è davvero tutto per me, ” spiega Hahn. “ In termini di narrazione, lo sento uno dei più grandi strumenti che abbiamo. E Chris scrive emozioni più di quanto scriva musica.”

Lascia un commento