Il governo giapponese non ha yen per la TV digitale

Tokyo — Il governo giapponese si sporge verso il marchio di 200 miliardi di yen ($ 1.53 miliardi) in un pacchetto di stimolo in sospeso per aiutare le emittenti a fare la conversione in trasmissioni terrestri della televisione digitale, hanno detto i funzionari del ministero post e delle telecomunicazioni mercoledì.

Il denaro verrebbe utilizzato principalmente per la costruzione di 14.000 torri di relè in grado di trasmettere segnali televisivi digitali, hanno detto i funzionari. “ sebbene non sia stata ancora presa una decisione finale, il ministero si sta muovendo verso il marcia dei soldi per aiutare le emittenti a fare la conversione, ” Un funzionario del ministero ha detto Daily Variety.

Il ministero sta spingendo le emittenti giapponesi ad accelerare il salto alla TV digitale per non essere lasciati indietro dai progressi della trasmissione televisiva digitale che si svolgono negli Stati Uniti e in Europa, che prevedono di avviare la trasmissione televisiva digitale quest’anno.

È probabile che anche l’interruttore digitale porterà una spinta enorme all’industria dell’elettronica di consumo giapponese man mano che il mercato cresce per le attrezzature televisive digitali.

Alla fine di marzo, un’associazione che rappresenta le reti televisive giapponesi ha invitato il governo ad aiutare a pagare i 665 miliardi di yen stimati ($ 5.12 miliardi) ci vorranno per passare alla trasmissione terrestre digitale in 10 anni. Il National Assn. delle emittenti commerciali hanno affermato che il governo deve includere denaro nel pacchetto di stimoli, che dovrebbe essere di circa $ 77 miliardi, per aiutare le emittenti a pagare per il salto al digitale.

Il ministero chiede test di trasmissioni televisive digitali per iniziare nel 2000 con la trasmissione TV digitale lanciata nel 2001 o nel 2002 solo in tre principali aree urbane del Giappone.

La trasmissione nazionale inizierebbe nel 2006.

Lascia un commento