Il feng cinese “sarà lì”

Dalla varietà
Chi è il regista più caldo in Cina oggi? È Chen Kaige? Zhang Yimou?

Grandi registi entrambi, ma in termini commerciali è Feng Xiaogang, sconosciuto all’estero. Feng è emerso dall’avere diverse opere importanti vietate dal governo per diventare il hit-maker più affidabile sulla terraferma.

L’ultimo film di Feng, “ scusa, baby, ” aperto a metà dicembre al forte botteghino. Può superare il suo rilascio dell’anno scorso, “ essere lì o essere quadrato, ” Attualmente il secondo film di incasso più alto di tutti i tempi in Cina, dopo “ Titanic.”

A differenza di Arthouse Darlings Chen e Zhang, Feng è una nuova specie in Cina: un regista commerciale esterno il cui obiettivo è quello di intrattenere il più grande pubblico che può raggiungere. Quello che è di più, il segreto per gran parte del suo successo è stato accorto che si collega all’intenso interesse medio del cittadino cinese per tutte le cose americane.

In effetti, i suoi film sono probabilmente la rappresentazione più positiva della cultura americana da registrarsi nei media pop cinesi dalla rivoluzione del 1949. “ essere lì o essere quadrato ” Potresti anche essere chiamato “ anche tu puoi farcela in America.”

Considera la trama. Due immigrati di Pechino vivono nella soleggiata Los Angeles. Li Qing, una giovane governante lissome e ambiziosa, è arrivata alla U.S. Alla ricerca di guadagno materiale. Liu Yuan è un incantatore roguish che si avvicina come un piano di tutto il mondo, vendendo appezzamenti assicurativi e cimiteri e vive in uno spartano sebbene Bucolic Trailer Park. Lo desidera per lei; Lei lo scrive come un fannullone. Li Qing si trasforma da governante al proprietario di fiori di fiore all’operatore della scuola privata; La sua ascesa è simboleggiata mentre scambia, in stile Los Angeles, dall’affaregeria a un bug Volkswagen Rusty ’ 70s a una nuova intelligente Mazda Miata. Sperando di vincere l’affetto di Li Qing, la Penniless Liu Yuan finge di essere cieca e si impegna in altri patetici inganni. Infine, però, mette insieme il suo atto e vince un contratto redditizio per insegnare ai cinesi alla polizia locale. Li Qing ammette per i sentimenti che ha sempre nascosto: lei lo ama nonostante i suoi modi sfuggenti. Alla fine, tutto è Lovey-Dowy nella città degli angeli.

Che cosa manca da questa immagine? Sacrificio per il paese. Sacrificio per la società. Qualsiasi accenno di filosofia comunista.

Certo, è noto che la cultura pop cinese è cambiata radicalmente negli ultimi dieci anni. Da Michael Jordan a Madonna, chiunque sia conversato con alcuni tassisti a Pechino o Shanghai negli ultimi anni sa che i cinesi sete di informazioni su tali icone. La filosofia comunista è così passe che nelle città più grandi anche la parola “ compagno ” negli ultimi mesi è diventato un termine gergale per gay (in seguito all’uso di Hong Kong).

Ma in Cina, come in tutto il mondo, i film hanno una magia speciale — un potere che riverbera attraverso il resto della cultura. Lenin stesso ha chiamato il film ” il più importante delle arti, ” e le autorità comuniste cinesi hanno sempre visto l’industria cinematografica e controllata i suoi contenuti con un vetro di ingrandimento politico. Di conseguenza, fino ad ora, i film cinesi sono arrivati in gran parte in due categorie distinte — La spettacolare arte-casa funziona come ” sollevare la lanterna rossa, ” che hanno vinto il plauso ai festival cinematografici in tutto il mondo ma sono poco visti (immeritamente) all’interno della Cina e un flusso costante di film di propaganda socialista stolidi che sono poco visti (meritatamente) al di fuori di esso.

” sii lì o sii quadrato ” Scatena una nuova categoria del cinema continentale: lanugine divertente in stile Hollywood. Il film ha preso 43 milioni di RMB (US $ 5.3 milioni) al botteghino, con un budget di 13 milioni di RMB (US $ 1.6 milioni). I finanziamenti provenivano da fonti cinesi private e quasi private. (“ Titanic ” ha preso $ 37 milioni.)

Ma il percorso per il successo di “ essere lì o essere quadrato ” è stato tortuoso per il suo creatore, il regista Feng Xiaogang. Il suo lavoro è stato vietato ripetutamente; Una volta è stato chiuso dal governo nel mezzo delle riprese. La sua carriera dimostra che essere un artista popolare in Cina significa un calcolo infinito di ciò che è e non è possibile sotto la censura del governo. E se sembra aver collegato con un istinto stranamente accurato nelle speranze e nei sogni dei tipici cinesi, deve anche guardare il suo passo.

Wiry and Fit, Feng Xiaogang ha una qualità scadente amabile su di lui e, in un modo molto cinese, ama parlare e socializzare. L’ho incontrato un pomeriggio nel suo appartamento in grattacielo a North Pechino e per le successive 12 ore — Durante la cena con diversi amici e colleghi, round di Bai Jiu (la versione cinese di White Lightning) e una visita al suo ufficio vicino (contrassegnato da più bere e una vasta lettura di oroscopi cinesi) ha parlato quasi senza sosta, raccontando storie sul mondo cinematografico cinese, discutendo della crisi del Kosovo, girare i sogni di lavorare con le star americane e mostrare un senso dell’umorismo vincente e acuto. Presentandomi al suo produttore ha scherzato sul fatto che il mio nome cinese fosse “ pao ” (che in effetti, non lo è), un termine di Pechino leggermente volgare per l’atto del rapporto sessuale.

Feng ha 41 anni, originario di Pechino e figlio di un professore universitario del partito comunista e un’infermiera di fabbrica. I suoi genitori ’ L’istruzione lo ha messo nella parte superiore della società cinese e, in circostanze normali, potrebbe aver assicurato un futuro stabile. Ma nulla in Cina è stato normale o stabile, negli ultimi quattro decenni. Nel 1957, durante una delle onde ricorrenti ricorrenti di Cina di fervore anti-intellettuale guidato dal governo, suo padre, che insegnava filosofia (la sua specialità era il materialismo dialettico), sopportò il primo di diversi tratti in prigione. E Feng, come il resto della sua generazione, ebbe la sfortuna di raggiungere l’età universitaria durante la rivoluzione culturale, quando quasi tutte le università furono chiuse e i giovani della città furono inviati nei villaggi rurali per imparare dai contadini.

” c’erano due modi per evitare di essere inviati in campagna, ” lui dice. ” potresti trovare un lavoro in una fabbrica o unirti all’esercito.”

Feng si è unito all’esercito di liberazione del popolo. Dopo otto anni come pittore panoramico con una troupe teatrale dell’esercito, ha trovato lavoro nel dipartimento artistico di una stazione televisiva, lavorando su drammi seriali. ” Ho sempre pensato di poter fare un lavoro migliore rispetto ai registi con cui stavo lavorando, e questo li ha infastiditi, ” lui dice. ” Ho deciso che avrei dovuto scrivere i miei script in modo da poter diventare un regista.”

I colleghi hanno notato la sua intensa ambizione e la sua astuzia. Ha formato un’alleanza con Wang Shuo — Un romanziere e sceneggiatore follemente prolifico che era già famoso (e spesso bandito) per i suoi ritratti satirici di cinesi nichilisti che non hanno alcuna fiducia in nient’altro che il piacere personale e lo sforzo di diventare ricchi. Wang ha aiutato Feng a ottenere la sua prima sceneggiatura filmata. I due hanno quindi collaborato sul teleplay per ” storie del dipartimento editoriale, ” Una serie comica sullo staff di una rivista statale, che è diventata un successo, stabilendo pienamente Feng nel mondo cinese e nel mondo televisivo come sceneggiatore.

Ma Feng aveva ancora attenzione alla regia quando si presentava un’opportunità importante. All’inizio del 1990 ’ S TV cinese stava preparando la sua più grande serie TV budget di sempre, un dramma in 20 parti chiamato ” un Beijinger a New York, ” costa l’equivalente di $ 1.5 milioni, stravaganti per gli standard cinesi. Basato su un romanzo di grande successo, sarebbe stata la prima serie TV cinese girata interamente nella U.S. ed era sicuro di attirare l’attenzione dei censori e del pubblico. Sebbene non parlasse inglese e non era mai stato in America, Feng implorò il regista, Zheng Xiaolong, di accettarlo come co-regista. Zheng cedette. ” Penso che abbia quasi pianto di volerlo così male, ” Dice Zheng.

If ” essere lì o essere quadrato ” è un bookenend culturale — la visione cinese più influente della vita americana alla fine degli anni ’90 — Quindi il suo gemello scuro in piedi all’inizio del decennio è ” un beijinger a New York.” La storia polposa e inquietantemente desolata del romanziere Glen Cao racconta la storia di un violoncellista di Pechino, Wang Qiming, che immigra a New York con sua moglie. Vivono in un tugele non riscaldato e guadagnano una miseria nel settore dell’abbigliamento. Attraverso la parsimonia la coppia riesce a salvare e acquistare la propria fabbrica di abbigliamento, ma questo li trasforma in sfruttatori. Il marito ha una relazione con un proprietario di un ristorante taiwanese. Il suo matrimonio si dissolve. Anche la fabbrica deve essere venduta per coprire i debiti del gioco d’azzardo. Nel frattempo, la figlia adolescente trascurata della coppia cade con una folla ruvida, viene agganciata all’eroina e muore di ferite da arma da fuoco in un rapimento fallito.

In un certo senso, la serie TV dipinge un’immagine della vita in America che è ancora più cupo che il libro. In una scena particolarmente potente verso la fine, Wang Qiming lancia una vestibilità su Park Avenue di fronte all’Hotel Rudolph, urlando sfacciate in cinese ai passanti sconcertati mentre si trova in mezzo alla strada e bloccando il traffico. La telecamera si muove, oltre una bandiera americana e si assesta sui cieli grigi e sui freddi edifici per uffici in acciaio di Midtown Manhattan, che simboleggiano la sua disperazione. In sintesi, questo cinese ” Midnight Cowboy ” è un’accusa quasi completa della depravazione del capitalismo americano e dell’individualismo.

Quando la serie è andata in onda per la prima volta nel 1993, le riforme economiche di Cina stavano spostando a pieno titolo. Nonostante il blocco di piazza post-tiananmen del governo, un maggiore contatto con i beni occidentali e un maggiore accesso ai media occidentali aveva suscitato un intenso interesse per la vita all’estero, in particolare nella U.S. Nel contesto della censura cinese, ” un Beijinger a New York ” ha rivelato una straordinaria cannosità politica.

” questa è stata la prima serie a compiacere sia il pubblico che il governo, ” Dice Yin Hong, uno studioso del film presso la Beijing Normal University. ” Ha fatto piacere al pubblico perché diceva che New York può essere il paradiso se lavori duro — puoi realizzare i tuoi sogni. E ha fatto piacere al governo perché diceva che l’America è un inferno. Il messaggio era: rimanere dove sei.”

La serie TV è stata un successo ancora più grande del libro, Breaking Rating Records in tutto il paese e trasformando la sua stella, Jiang Wen, nell’attore più caldo in Cina. Lo spettacolo ha anche dato a Feng Xiaogang ciò che aveva a lungo desiderato — Lo ha stabilito come regista.

Feng ha rapidamente capitalizzato il suo successo, dirigendo una serie di serie TV e il suo primo film. Ma nel 1996 ha iniziato a imbatterti nei guai. Wang Shuo e hanno collaborato su ” I ’ m tuo padre, ” con Wang Shuo regia e recitazione feng. Il governo lo vietò, temendo che la satira del padre intellettuale in questa storia padre-figlio implicasse alcune più ampie critiche al governo. Feng, dirigendo una sceneggiatura che ha co-scritto con Wang, ha spinto a “ vivendo in terribili stretti ”, che ha osato interpretare una relazione adultera senza moralizzazione. Il film è stato catturato in una disputa tra i censori nazionali — inquieto sull’argomento — e lo studio cinematografico di Pechino e dieci giorni nel girare il governo ha chiuso il film.

Infine, Feng ha assunto il suo progetto più ambizioso, ” lato oscuro della luna, ” Una serie TV su una giovane coppia contemporanea che cerca di farsi strada in una fortuna ingannando una banca. Ancora una volta, la storia viene raccontata in stile Wang Shuo — non come un avvertimento dei pericoli del crimine, ma piuttosto come una storia di un uomo di alienazione da un uomo da quasi tutto. Alla fine viene eseguito il personaggio principale. Anche questo è stato bandito dal governo. Troppo desolato e troppo serio, è stato detto a Feng.

Il regista era comprensibilmente scoraggiato. ” Tutti pensavano che non avrebbe mai realizzato un altro film ” Dice Zhang Yue, un ex compagno di scrittura di Feng, che ora è l’ospite di un noto talk show di Women Women.

Se conosci alcuni cinesi continentali di una certa età, inizi a notare quanto fosse importante la rivoluzione culturale nel formare il loro personaggio. Molti sembrano essere stati rotti da esso, sperano il sole, l’energia ha sanguinato via. Altri — come molti della Great Depression Generation di America &#8217 — sono diventati sopravvissuti professionisti, intensamente laboriosi, ansiosi di compensare il tempo perduto, non convinto che qualsiasi livello di successo sia una garanzia di stabilità. Feng Xiaogang appartiene chiaramente a quest’ultimo gruppo.

Gli ho chiesto come si sentiva durante ciò che gli amici chiamavano il suo “ anno di tragedia ”.

” i ’ m un regista, ha risposto. ” devo continuare a lavorare. Se non funziona, non funziona, allora sono solo un dilettante. Quindi ho cambiato rapidamente il mio stile.”

Han San Ping, il capo del cinema di Cina, ha detto a Feng che lo avrebbe aiutato a trovare gli investitori se lui ” ha realizzato un film più divertente ed evitato argomenti sensibili, ” Feng dice. Così Feng ha sognato ” Party A, Party B ” Un film ingannevole su una compagnia che soddisfa le fantasie delle persone, proprio come nel vecchio show televisivo americano, ” Fantasy Island.”

Feng stava ancora spingendo i limiti di ciò che era politicamente accettabile; Gli americani potrebbero essere sorpresi di apprendere che questo film si apre con la storia di un uomo cinese il cui sogno è rivivere la vita di Gen. George Patton. La compagnia di fantasia fantasy esce da tutto, assumendo carri armati e jeep americani e un battaglione di soldati cinesi vestiti in u.S. Uniformi dell’esercito. Feng stava giocando abilmente con i suoi connazionali di interesse per tutte le cose americane, mentre tornava a un momento in cui la u.S. e i cinesi erano alleati militarmente contro i giapponesi.

Più audace è stata la preoccupazione del film per le persone che soddisfacevano i loro desideri personali, persino egoistici — che corre in contrasto con i messaggi di sacrificio con mani prime (per il comunismo e il paese) che la stragrande maggioranza dei film finanziati dal governo traffico. Cosa ha reso ” Party A, Party B ” Accettabile era il suo approccio comico leggero; Fu, infine, una satira a prendere in giro i clienti che vogliono che le loro fantasie si abbinino anche se li indulgano.

Il film, pubblicato nel 1998, è stato il primo grande successo di Feng 8217;. E ha cementato quello che è diventato il suo stile di marchio: una navigazione intelligente tra i sogni materiali e romantici del cinese medio e le esigenze politiche della censura del governo.

” essere lì o essere quadrato, ” Ad esempio, include diversi scontri con ladri e rapinatori — Un punto fermo di rappresentazioni TV e cinematografiche della vita in America in tutta l’Asia. Ciò che è nuovo e ciò che è così scioccante in contrasto con i toni scuri di ” un beijinger a New York, ” è che il crimine è semplicemente un dispositivo di trama per far sembrare gli amanti che attraversano le stelle. Nessuno è gravemente ferito, o perde un bambino o una grande somma di denaro, o sopporta una qualsiasi delle altre tragedie che tendono a colpire gli immigrati in America nei precedenti film cinesi.

Ancora più sorprendente è l’uso liberale dell’iconografia americana del film. Il trailer di Liu Yuan è decorato con poster di film americani e una serie di bandiere americane in miniatura. Inoltre, durante il film The Heroine (interpretato da Xu Fan, una famosa attrice e moglie della vita reale di Feng) indossa un medaglione con una decorazione di bandiera americana. Lungi dall’essere giocato per la distanza ironica tra ideali americani e realtà americana, il medaglione simboleggia chiaramente la sincera speranza di Li Qing di farlo nell’U.S. Dove il film offre la sua critica alla vita americana, è particolarmente raccontata. Ad esempio, Liu Yuan racconta una classe di giovani cinesi-americani, ” noi cinesi abbiamo messo il nome di famiglia al primo posto e il nome personale secondo perché rispettiamo i nostri anziani. È il contrario in America in cui le persone rispettano solo.” Una scena ancora più appuntita, che sembra sempre tracciare un ruggito di approvazione dal pubblico cinese, ha una delle classi di Suburban L di Liu Yuan.UN. La polizia ripete obbedientemente uno degli slogan per animali domestici Mao ’ ” servire le persone ” — in cinese. E la fine del film — che ha colpito molti osservatori, incluso questo, come uno strano non sequitur – comporta un tocco della trama dall’esterno blu. Proprio come Liu Yuan e Li Qing hanno trovato la loro stabilità finanziaria e si innamorano, arriva la parola che sua madre a Pechino è malata. Decidono di tornare per prendersi cura di lei. Le ultime parole di Liu Yuan a Li Qing mentre stanno per arrivare a Pechino sono: ” niente più inglese, ok?” La questione se torneranno negli Stati Uniti vengono lasciati aperti, ma dopo che la mamma muore, è difficile vedere qualcosa che li tiene in Cina.

Aggiungi questi elementi insieme e hai un ottimo riassunto dell’attuale gambita del Partito Comunista cinese volto a impegnarsi al sostegno politico: incoraggiare la crescita economica e consentire l’imprenditorialità, colmando il divario lasciato dal crollo dell’ideologia comunista con tradizionale Valori confuciani (cognome prima; è importante prendersi cura di tua madre!) e buon vecchio nazionalismo cinese (che fastidioso dover parlare inglese nel mondo di oggi!).

Quel contesto politico è qualcosa che Feng Xiaogang non può mai dimenticare. A causa del 50 ° anniversario dell’anno scorso della Repubblica People, Feng ha rinviato un progetto potenzialmente controverso per cui ha grandi speranze (un’altra sceneggiatura di Wang Shuo sull’adulterio chiamato “ A Sigh ”) a favore dei suoi appena usciti “ scusa, baby ”, una commedia stravagante su un rapimento andato storto. Mentre sedeva in una sala di montaggio dello studio cinematografico di Pechino diverse settimane fa cercando di ravvivare il ritmo del film, sembrava un po ‘logoro (anche se ha detto che era principalmente dovuto a una festa di avvolgimento ubriaco la sera prima). “ questo tipo di film non è così interessante per me, ” Egli ha detto. “ ma le possibilità per quello che puoi fare sono molto strette a causa del governo. Devi davvero usare la tua immaginazione per renderlo divertente per il pubblico.”

Tuttavia, la censura non è monolitica come gli americani a volte lo percepiscono, e Feng sta sempre calcolando quelle possibilità. Una serie TV che si occupa di trasmissione dell’adulterio la scorsa estate è stata un grande successo e non ha attirato forti critiche da parte del governo. Feng lo sta prendendo questo segno che può andare avanti con “ un sospiro ” e spera di farlo quest’anno. Anche il suo “ Dark Side of the Moon ”, precedentemente vietato, è stato finalmente rilasciato sul disco video.

È allettante di vedere Feng Xiaogang come qualcuno che si è esaurito (piuttosto brillantemente) agli dei gemelli di sostegno dei censori del governo e alle illusioni medi cinesi della ricchezza materiale — E in effetti, molti intellettuali in Cina lo vedono in quel modo. Feng arriva per dure critiche da parte di quelli dentro e intorno ai cineasti cinesi responsabili del film Rinascimento del film della Cina degli ultimi 15 anni — I tipi di arthouse sono più familiari al pubblico americano. Feng Xiaogang ” è brillante nel prendere pile di immondizia e trasformarlo in una deliziosa Coca-Cola ” dice Wang bin, che fa quello che a Hollywood sarebbe chiamato ” Sviluppo ” — alla ricerca di

materiale da adattarsi ai film — Per il grande regista Zhang Yimou (” sollevare la lanterna rossa, ” ” da vivere, ” tra gli altri). ” è una tragedia per la cultura.”

Ma, come ha detto qualcuno una volta, se il pandering fosse così facile, siamo tutti milionari. La verità è che Feng Xiaogang è il tipo di artista — Canny, opportunistico, flessibile, senza dubbio talentuoso — che riesce abbastanza profumatamente sotto il capitalismo.

In un momento in cui l’economia della Cina è in sconvolgimento e letteralmente centinaia di milioni sono senza lavoro, un film come ” essere lì o essere quadrato ” Gioca lo stesso ruolo sociale che film come Frank Capra ’ S ” è successo una notte ” suonato per il pubblico della depressione dell’America. La fantasia magistrale di Capra ha intrattenuto, ma ha anche salvato le ferite emotive dei tempi difficili economici. Si satirizzò immediatamente i ricchi mostrando come fossero preoccupati quanto persone normali, ma mostrava anche come un giornalista di classe inferiore potesse, con nulla nel suo conto bancario ma fascino, le barriere di classe per vincere il cuore di un ricco e Bella donna.

Allo stesso modo, ” essere lì o essere quadrato ” Immediatamente si concede il sogno medio cinese di andare al ” Heaven ” d’America (mentre faceva loro sapere che è bene stare a casa ed essere cinesi). Mostra che Liu Yuan — che, per molti versi, si impegna a una generazione di uomini cinesi il cui futuro economico è così incerto — può ancora ottenere la ragazza.

Che questa fantasia in stile Hollywood sia diventata il più grande successo cinese di sempre è uno di quei paradossi che definisce la fine del comunismo ai nostri tempi. Nel suo recente libro, ” Confucio vive accanto, ” Il giornalista t.R. Reid esprime scetticismo sull’attuale saggezza convenzionale che la cultura e i valori americani stanno inesorabilmente spazzando il globo. Sostiene persuasivamente che le società asiatiche in cui l’influenza confuciana è più forte e più esplicita — come Giappone, Corea del Sud e Singapore — sono in effetti abbastanza filosoficamente contrari a molti dei principi di base dell’individualismo in stile americano. Ma in Cina, il luogo di nascita di Confucio e il colosso dell’Asia, la situazione è diversa.

Il caos e la corruzione degli ultimi 40 anni — In particolare la campagna di rivoluzione culturale per spazzare via i valori confuciani — hanno praticamente cancellato l’ardesia pulita ideologicamente in Cina. Ironia della sorte, la Cina è il paese asiatico la cui popolazione (se non il suo governo) è forse più aperta alle influenze individualistiche e spesso egoistiche della cultura americana. Come u.S. Continua a capire la sua tortuosa relazione con la Cina, questo potrebbe essere il messaggio che Feng Xiaogang ha per noi.

Per quanto riguarda lo stesso Feng Xiaogang, non vede l’ora di fare un altro film nella U.S. “ Ah, America, ” sospira. “ sparare c’è così comodo.”

Lascia un commento