Il concerto è pronto per alcuni dirigenti del settore

Attraverso i media e l’intrattenimento, una nuova mentalità sta prendendo piede: puoi ’ T “ Network ” la tua via d’uscita dalle perdite di lavoro. Invece, potresti dover cambiare carriera.

“ quello che avrebbe potuto essere una congettura inattiva con se stessi, A ‘ e se?’ è diventato A ‘ ora cosa?’ ” dice Jonathan Estrin, che ha segnato la vita accademica e senza scopo di lucro dopo una corsa di 25 anni a scrivere e produrre programmi televisivi come “ Cagney & Lacey ” e “ sorelle.” Ora è presidente della Fondazione per i diritti costituzionali.

I tagli alle aziende editoriali, agli studi, alle reti e ai conglom dei media non stanno solo riorganizzando chi lavora dove. Le mosse stanno causando un drammatico cambiamento di chi rimarrà nel settore.

Le migliaia di persone messe fuori lavoro in Showbiz negli ultimi mesi non sono in grado di sbarcare fino a quando le condizioni non migliorano e possono tornare nello stesso gioco. Si stanno applicando in arene completamente diverse — Ex produttori che aprono i panetterie, ex giornalisti di giornali che entrano nel clero, Toppers in studio Onetime che ora insegnano agli studenti universitari.

Per alcuni — L’editor oppresso dalla scadenza, The DownRodden Development Exec — Il cambiamento è una panacea. Ma per gli altri, in particolare gli alti improvvisamente abbassati, i nuovi passaggi possono essere incredibilmente imbarazzanti.

“ Per queste persone, l’idea di essere all’interno della nostra cultura popolare e sapere cosa sarà sugli schermi dei film il prossimo anno e ciò che sarà sul giornale domani è una soluzione adrenalina completa , ” Dice Po Bronson, un guru della carriera e autore di bestseller come “ cosa dovrei fare della mia vita?” “ hanno difficoltà a pensare a se stessi in nuovi contesti.”

Bronson dice che molte persone licenziate che conosce nella pubblicazione di libri che non si sono ancora avvallate con l’inevitabilità del cambiamento. “ non sono ancora di questa mentalità, ” lui dice. “ loro ’ stanno pensando, ‘ come posso trovare un modo per continuare a fare esattamente la stessa cosa?’ ”

Il senso del terreno che si sposta sotto i piedi non è esattamente confortante per i professionisti il cui sostentamento ha colpito obiettivi coerenti — Proprietà in franchising, estensioni del marchio. La reinvenzione all’ingrosso non è facile o divertente per la maggior parte delle persone, ma soprattutto per le persone rifacano “ venerdì 13.” E questa settimana di tagli a AOL, Disney e ABC News sono le ultime novità di un evento economico unicata.

“ I ’ M 35 e I ’ m già obsoleto, ” dice un dirigente editoriale ancora aggrappato al suo lavoro. “ che è una sensazione davvero strana da avere in questa fase.”

Il giornalismo è stato particolarmente duro, con oltre 15.000 membri del personale che hanno lasciato i giornali nel 2008, secondo un conteggio del blogger Erica Smith citato da American Journalism Review.

La rivista ha quindi intrapreso uno studio non scientifico per scoprire cosa stavano facendo la gente e#8212; Tutto, dalla guida di un camion all’apertura di uno studio di yoga, si scopre — e se fossero soddisfatti.

Dimentica stare sui giornali (solo il 6% è riuscito a farlo). Ma il 78% ha dichiarato di essere felice nei loro concerti non Newspaper, rispetto al 62% che ha valutato favorevolmente i loro lavori di giornale.

Mayrav Saar, ex registro della Contea di Orange e Staffer del Los Angeles Times, ha vissuto cambiamenti radicali in meno di un decennio nel campo.

“ Ero entrato nel giornalismo per salvare il mondo e le giuste torte e tutto il resto, ” Ricorda Saar. “ si rivela lì che non è un gran mercato per idealisti freelance là fuori, quindi ho finito per scrivere sulla biancheria intima di Paris Hilton — Abbastanza letteralmente.”

Dopo essere diventato un libero professionista di successo per il New York Times e altri punti vendita, la svolta nella strada è diventata un vicolo cieco. “ hanno iniziato a succedere due cose, ” Lei ricorda. “ Innanzitutto, il lavoro ha iniziato a seccarsi mentre l’economia è diventata acida e in secondo luogo, ho iniziato a odiarmi.”

La fine, opportunamente, è arrivata quando ha raccontato i licenziamenti dei media in continua emergenza per il Bistro dei media Fishbowl L.UN. Blog, solo per farsi spendere rosa. Saar è ora direttore del programma del Board of Rabbis a Los Angeles.

In Showbiz, dove la retribuzione e i vantaggi variano molto più in alto rispetto alla redazione, anche il più riuscito viene colpito con la sensazione che il cambiamento sia vicino. Tale intuizione servirà a quelli recentemente messi fuori lavoro mentre il Web continua a destabilizzare i media tradizionali.

“ Ho capito che era importante fare molte cose diverse da quando stavo iniziando, ” Dice Richard Dubin, un multifenato con tutto, dalle date della tromba jazz con Dizzy Gillespie ai concerti di recitazione Off-Off-Broadway a “ WKRP in Cincinnati ” sul suo curriculum.

Uno scrittore e produttore della sitcom di lunga data, Dubin aveva la sensazione che il campo si stesse muovendo circa un decennio fa e ha iniziato ad adattarsi. Insieme ai concerti di sceneggiatura e consulenza, ora è professore a Syracuse U.La scuola di Newhouse, che ospita più di alcuni alimi di spettacolo.

“ Il paradosso interessante è che le persone vogliono ancora essere intrattenute e ci sono molte persone nel settore con il fuoco nella pancia per intrattenerli, ” Dice Dubin. “ ma ciò che il cambio di business è i modelli di business. Dico sempre agli studenti che non si tratta di ottenere un lavoro. Si tratta di riconoscere che la vita nel settore dell’intrattenimento riguarda l’essere un imprenditore.”

Lisa J. Olin, ex produttore esecutivo di TV ’ S “ Roswell, ” Sicuramente ho sentito l’impulso imprenditoriale. Tre anni fa, ha iniziato Cake Monkey Bakery a Los Angeles. “ Lavoravo in intrattenimento da più di 20 anni e stava rallentando, ” lei dice. “ era più difficile vendere cose, non c’erano altrettanto affari complessivi.”

Olin dice che si è avvicinata all’avvio del settore della panetteria nel modo in cui avrebbe prodotto un film. “ è lo stesso set di abilità, solo un business diverso, ” Ha detto della panetteria specializzata in prodotti da forno gourmet in base a snack come pop-crostate e ding-dongs.

Olin vende le sue mini torte a strati e altre prelibate.

Estrin dice anche di aver usato la sua mentalità di Hollywood per prepararsi per il suo primo concerto non industriale come decano a Drexel U. a Filadelfia.

“ non avevo esperienza nell’amministrazione accademica, ” ricorda. “ ma ho detto loro che essere un decano è come produrre un college. E mentre attraversavamo il punto per punto, si resero conto che era vero.”

Come con Wall Streeters che si occupano di un mondo privo di bonus, dove i viaggi su un getto aziendale sono crimini appesi, l’economia sta spingendo una diffusa rivalutazione dei valori.

“ Tutti noi siamo orientati verso l’arrampicata sulla scala del successo, ” Dice Estrin. “ ma quando raggiungiamo un certo gradino, ci guardiamo intorno e ci chiediamo se la scala è contro il muro destro.”

(Brian Lowry e Pat Saperstein hanno contribuito a questo rapporto.)

Lascia un commento