Icahn fa la seconda offerta a MGM

Amproscando la posta in gioco per MGM, Carl Icahn ha fatto una seconda offerta a MGM Debtholders progettata per bloccare un accordo di fallimento preconfezionato proposto che avrebbe lasciato lo spyglass intrattenimento responsabile del leone.

Icahn ha rivelato martedì un’offerta per acquistare $ 1.6 miliardi di prestiti garantiti dello studio carico del debito a 53¢ per $ 1 importo principale. MGM non ha avuto commenti immediati.

La mossa è arrivata meno di una settimana dopo che Icahn si è offerta di acquistare debiti circa 963 milioni di dollari garantendo ai debitori che riceveranno almeno 45¢ sul dollaro fintanto che accettano di votare contro la fusione proposta con Spyglass. Icahn supporta un piano rivale di Lionsgate, in cui possiede il 33%, per unire MGM con quel mini-Major.

La scadenza di voto sulla proposta di spyglass — e sull’ultima offerta di Icahn ’ è venerdì. L’attuale prezzo di trading del debito MGM è di circa 45¢ sul dollaro.

Icahn ha anche detto che la sua offerta sarà valida solo se riceve offerte per $ 1.6 miliardi di debito MGM — che gli darebbe il 51% se combinato con il suo debito attuale in possesso — e il piano di spyglass viene respinto. Ha aggiunto di aver vinto oltre $ 1.6 miliardi di debito MGM.

Il piano di spyglass, che è stato supportato da alcuni dei creditori di MGM, avrebbe inserito lo studio in un fallimento preconfezionato, cancella il patrimonio netto e lasciare i proprietari di debiti con una partecipazione del 95%, con il restante 5% Cannocchiale.

La proposta Lionsgate combinerà i due studi e darebbe a MGM Debtholrs una partecipazione del 55%.

Spyglass Toppers Gary Barber e Roger Birnbaum hanno rifiutato di commentare le ultime serie di offerte per MGM. In base al piano di spyglass, Barber e Birnbaum gestivano la società unita all’uscita del fallimento, un processo che dovrebbe richiedere circa 30 giorni una volta che il deposito è stato effettuato. Lunedì Lionsgate ha sottolineato in un deposito normativo che potrebbe ridurre i costi di $ 100 milioni e aumentare il flusso di cassa di $ 400 milioni nei prossimi sei anni se i Debtholders avrebbero invece approvato la propria fusione con lo studio storico (Daily Variety, ottobre, ottobre. 26).

Lionsgate ha detto unendo le forze con MGM, potrebbe risparmiare $ 100 milioni all’anno da un’operazione combinata, tra cui il taglio della forza lavoro da 176 a 699. Sotto il suo piano, svelato OCT. 12, Lionsgate ha detto che il topper Jon Feltheimer sarebbe stato CEO e “ il meglio della razza ” tra Lionsgate e MGM compilerebbe altri punti di uscita.

La società ha stimato che la biblioteca risultante di oltre 20.000 titoli da una fusione genererebbe $ 590 milioni in flusso di cassa entro il 2016. Lionsgate ha anche detto che avrebbe distribuito circa 16 film all’anno, tra cui quattro tende.

Un Lionsgate/MGM combinato avrebbe il potenziale per raggiungere 300 milioni di case in tutto il mondo attraverso servizi nazionali e internazionali come EPIX, questa TV, MGM HD, Tiger Gate e LAPTV. Un’altra potenziale opportunità sarebbe quella di vendere una licenza per i diritti per tutti i media ” In paesi come Cina, India, Francia e Germania.

Ma una fonte vicina alla situazione ha indicato martedì che alcuni creditori della MGM hanno preoccupazione per i dettagli e i rischi di esecuzione della proposta Lionsgate — come se ci sono un piano di governance accettabile e assicurano che sia Icahn che Mark Rachesky, che possiedono il 29% di Lionsgate, sono a bordo.

Inoltre, la fonte ha indicato che ottenere le specifiche richieste sul piano Lionsgate sarebbe un lungo processo che ostacolerebbe la capacità di MGM di entrare ed emergere dal fallimento in modo tempestivo.

Lascia un commento