I produttori di Oscar hanno bisogno di un programma di pranzo migliore

Bill Condon e Laurence Mark saranno strettamente esaminati per la trasmissione televisiva Oscar di questa domenica, ma i produttori hanno già esposto un po ‘di giudizio discutibile: perdere tempo prima che i premi pratichino con il Los Angeles Times ’ Blowhard pomposo residente, Patrick Goldstein.

Goldstein ha suonato il suo ultimo “ oh no, la trasmissione televisiva Oscar potrebbe puzza ” Allarmi nella sua colonna più recente, mentre menzionano casualmente che Condon e Mark hanno pranzato con lui l’altro giorno.

Veramente? Ad esempio, non avevano cose migliori da fare?

Ricorda, questo è lo stesso ragazzo che non poteva persino essere disturbato a sedersi effettivamente attraverso i premi del 2008. O per citare da Goldstein ’ s Colonna post-Oscar L’anno scorso: “ qui ’ s How abbiamo visto gli Oscar nella mia famiglia: We Tivo-had il
trasmissione, tornò dalle prove della Little League, saltò a letto con
Alcuni snack e sfilati attraverso gli spot pubblicitari, i numeri musicali e
La maggior parte dei premi artigianali, prestando piena attenzione a (Jon) Stewart ’ s; s;
routine, compilazioni di clip e grandi premi e accettazione
discorsi, a partire dalla migliore funzione animata. Tempo totale trascorso: uno
ora, 45 minuti, top.”

Wow, parla di impegno. E questo è presumibilmente il Times ’ ACE editorialista del film. Scherzi a parte, non poteva saltare le prove della Little League (a 5 P.M. di domenica, a proposito? Mi chiedo quando giocano ai giochi reali) nella notte degli Oscar?

Certo, potrei essere un po ‘più sensibile poiché Goldstein continua a deridere Studios per spendere soldi per la campagna Oscar — come se “ per la tua considerazione ” Gli annunci sono particolarmente sgradevoli rispetto alle altre attività di stroking dell’ego di Hollywood — In un momento in cui sia il mio giornale che i suoi stanno lottando di fronte ai tagli e a una triste economia. Inoltre, lobbying for Awards ha fatto parte di un delicato ecosistema che in realtà supporta il tipo di film di prestigio che Goldstein professa di prendersi cura di. (Per un’altra interpretazione, vedi UN.O. Scott ’ s New York Times pezzo.)

Nel frattempo, il Times continua a restringere — Un grido lontano da quei giorni in cui il giornale era così grasso che l’edizione domenicale si riteneva di aver schiacciato un piccolo cane, o almeno così la storia (probabilmente apocrifa) è andata. Oggi i tempi di oggi avrebbero difficoltà a schiacciare una lumaca.

Ad ogni modo, lo spettacolo di domenica e I ’. Per quanto riguarda Goldstein, se vuole l’esperienza completa e sfrenata, qui e#8217; è un pensiero folle: prova a guardare tutto.

Lascia un commento