I primi cento giorni di Hollywood e Obama

Quella, e altre notizie, in oggi ’ s Roundup e riepilogo.

Daniel Libit e Alexander Burns scrivere della sfilata di celebrità che hanno visitato la Casa Bianca nei primi cento giorni del presidente Obama, “ un sorprendente contrasto non solo con il suo predecessore della Casa Bianca – Il che non era affatto amichevole a lister – Ma anche da quello di Bill Clinton.”

Brookings Institute Veep Darrell West dice loro che “Le celebrità erano considerate persone vacue che non lo hanno fatto’t sapere qualcosa. E penso che in risposta a ciò, le celebrità che sono coinvolte politicamente si stanno effettivamente spingendo sulle questioni e sviluppando competenze.”

West lo nota “L’impegno delle celebrità sotto Clinton era incentrato sulla raccolta fondi,” Mentre “Obama sembra più aperto all’uso delle celebrità per la formulazione delle politiche e per ottenere idee.”

In varietà, Peter Bart sottolinea che Obama è stato abile nell’usare il suo ruolo da protagonista. Scrive, “ ciò che è emerso dai 100 giorni non è confusione, ma piuttosto una chiara presenza presidenziale — Uno di concentrazione e intelligenza — Congelato da alcune astute manipolazioni dei media e feroci iniziative online.”

Raiser di Fund Newsom: Gavin Newsom raccoglie fondi per la sua campagna governativa martedì, durante un evento rivolto ai giovani professionisti. Il contributo minimo è di $ 35, con $ 350 per eventi cohosts e $ 1.000 per i copresidenti. Edana Walker, che ha raccolto fondi per Barack Obama nel sud della California, è consulente per la raccolta di fondi per la campagna del sindaco di San Francisco. Era circa due anni fa alla data in cui Obama ha raccolto fondi nella stessa discoteca per la sua campagna presidenziale.

Lascia un commento