I politici esortano la vendita in tutto il mondo della BBC

LONDRA — La pressione sulla BBC di vendere una parte della BBC del braccio commerciale in tutto il mondo è salita di un altro livello come un rapporto influente intitolato per la privatizzazione in tutto il mondo.

Un rapporto di 102 pagine sui settori cinematografici e televisivi britannici pubblicati da The U.K.La casa superiore della Camera dei Lord, del Parlamento, il cui compito è di ricompensa di gomma tutta la legislazione britannica, ha detto il corp. dovrebbe prendere in considerazione una svendita parziale.

“ riteniamo che una tale azienda, con un collegamento continuo alla BBC, sarebbe in grado di diventare un grande marchio globale per la distribuzione di U.K. Contenuto, producendo profitti aggiuntivi, occupazione e opportunità per le società di produzione britanniche, ” ha detto il rapporto, le industrie cinematografiche e televisive britanniche — Declino o opportunità?

Ha aggiunto: “ in un momento in cui vi è sostanziale preoccupazione pubblica per le società britanniche rilevate dall’estero, c’è l’opportunità di istituire un marchio globale di proprietà britannica …

“ non può essere raggiunto utilizzando la tassa di licenza (BBC). Una società con investimenti privati ma mantenimento di una partecipazione della BBC potrebbe ottenere sia profitti maggiori sia anche importanti proventi della vendita.”

Di recente è emerso che l’U.K. Il governo ha messo la BBC in tutto il mondo in un elenco di beni pubblici che sta prendendo in considerazione la vendita e ci sono stati notizie che i topper della BBC hanno tenuto colloqui preliminari riguardanti una vendita parziale.

Il rapporto House of Lords ha anche raccomandato che esistente del 18% u.K. Lo sgravio fiscale per i film dovrebbe essere migliorato per le produzioni a basso budget ed esteso per coprire i programmi TV dei bambini a causa del calo della quantità di investimenti nella tariffa di Tyke.

Il rapporto ha stimato che la spesa per i bambini la programmazione in Blighty era diminuita del 48% dal 2003.

Sulla spinosa numero della pirateria cinematografica, il rapporto House of Lords ha sostenuto nuove leggi per rendere un reato criminale utilizzare una videocamera nei cinema.

Diceva: “ una delle maggiori preoccupazioni per noi è stata la questione della pirateria — parte del quale è trattato nel disegno di legge sull’economia digitale ora davanti ai signori.

“ L’omissione evidente è il crimine della videocamera quando i nuovi film vengono registrati al cinema per videocamera e quindi venduti come DVD.

“ non esiste un problema legittimo di libertà qui. È un furto che alla fine infligge un grande danno al settore e quelli che ci lavorano.

“ crediamo che dovremmo seguire l’esempio della maggior parte degli altri paesi in Europa e renderlo un reato criminale.”

Lascia un commento