I locali cercano soluzioni per salvare Biz a Hong Kong

Hong Kong — Una sessione di brainstorming di un giorno da parte dell’industria cinematografica locale si è recentemente trasformata in una rara dimostrazione di umiltà, poiché oltre 35 panelisti e oratori hanno fatto appello per l’assistenza del governo nel tentativo di salvare l’industria dall’irrilevanza.

“ abbiamo bisogno che il governo dia una mano all’industria, ma non per il lungo termine, ” ha detto un Emotivo See-Yuen, presidente della Federazione di Hong Kong Film Workers, che ha organizzato l’evento. “ ne abbiamo più bisogno in questo momento.”

The “ rivitalizzare il forum dell’industria cinematografica di Hong Kong ” All’Hong Kong Convention and Exhibition Center si è tenuto in un ambiente di botteghino deprimente. Quest’anno, l’industria prevede di vedere $ 38.5 milioni di entrate totali; L’anno scorso, 126 film hanno incassato $ 58.5 milioni.

Un’economia debole, la pirateria e il minor numero di versioni hanno portato a una scarsa performance del botteghino estivo, crollando il 55 percento dall’anno scorso a $ 10.1 milione. Il vero crepacuore arriva quando i confronti sono attratti da Hong Kong nella sua frenesia cinematografica, sfornando 300 film all’anno negli anni ’80 e nei primi anni ’90; La prima metà del 2002 ha visto circa 30 film locali.

“ eravamo l’Hollywood of the East, ” ha detto John Sham, consigliere permanente della Federazione.

Un problema chiave al forum era l’accesso al mercato continentale.

Chiede al governo di fare pressioni su funzionari cinesi di esentare la quota annuale di importazione di Hong Kong dalla numero di importazione del film, che costringe i film locali a competere con i prodotti di Hollywood, sono stati accolti come impossibili da alcuni. È stata offerta una soluzione che i funzionari cinesi potrebbero essere più suscettibili: premi per prima aprire una ricca provincia del Guangdong meridionale ai film di Hong Kong in quello che sarebbe uno speciale “ zona culturale.”

“ il Guangdong ha 70 milioni di persone, ” Ha detto Teerachai Triwongwaranat, direttore della distribuzione del film per Golden Harvest. “ parlano cantonese, ascoltano la radio di Hong Kong e guardano la televisione di Hong Kong. Avrebbe solo senso.”

Il governo ha fornito supporto al settore per più di tre anni, principalmente tramite $ 12.1 milione di film per lo sviluppo cinematografico — di cui $ 8.6 milioni di resti — Ciò promuove i film all’estero e fornisce formazione e un ufficio dei servizi cinematografici che aiuta a ottenere permessi o autorizzazioni per le riprese di posizione. Chiedere l’assistenza governativa ha chiaramente causato angoscia per i membri del settore, che si sono comportati nel loro ex stato di autosufficienza del loro settore.

“ Alcuni problemi sono nostri, che dobbiamo affrontare noi stessi, ” Ammesso Cheung Tung Joe, presidente della Hong Kong Film Awards Association. “ ma alcuni problemi che possiamo fare qualsiasi cosa e il governo può. I ’ non parla di soldi, ma problemi come la pirateria.”

Altri suggerimenti chiave includevano l’istituzione di un consiglio di sviluppo del cinema o commissione, in cui tutte le funzioni relative al film sarebbero state centralizzate e per il governo — Utilizzo dei soldi rimanenti nel Fondo per lo sviluppo del film — agire come garante in modo che le banche locali sarebbero disposte a prestare denaro per i progetti cinematografici.

Lascia un commento