I gruppi del settore formano l’organizzazione anti-pirateria

Affrontando le crescenti preoccupazioni della pirateria, una dozzina di gruppi di industria si sono uniti per formare Creative America, una coalizione no profit volta a combattere il furto di contenuti protetti da copyright.

Org fornirà informazioni alla comunità creativa sulla protezione IP attraverso il suo sito Web creativeamerica.org e spera di galvanizzare il supporto per la fattura IP di protezione prima della U.S. Senato.

Bill, che ha attirato l’opposizione dalla proprietà intellettuale e dagli studiosi di legge, autorizzerebbe il Dipartimento di Giustizia. Per inseguire siti Web stranieri dedicati alla distribuzione illegale di contenuti a U.S. consumatori.

L’annuncio della nuova organizzazione arriva lo stesso giorno in cui 109 studiosi di proprietà intellettuale hanno inviato una lettera al Congresso opponendo fortemente al disegno di legge.

“ sebbene i problemi l’atto tenta di affrontare — Copyright online e violazione del marchio — sono gravi che presentano nuove e difficili sfide di applicazione, l’approccio adottato nella legge ha gravi infermità costituzionali, conseguenze potenzialmente pericolose per la stabilità e la sicurezza di Internet espressione su Internet in tutto il mondo, ” la lettera affermava.

Aftra, cbs, dga, iatse intl., NBCUniversal, SAG, Sony Pictures, 20th Century Fox, Viacom, Walt Disney, The Motion Picture Assn. di America e Warner Bros. hanno tutti sostenuto la formazione dell’America creativa.

In un comunicato, le Org affermano che 140.000 posti di lavoro sono stati persi a causa della pirateria e che i siti Web illegittimi hanno indotto i consumatori a rinunciare a dati personali sensibili al fine di ottenere prodotti illegali.

“ L’obiettivo dell’America creativa è riunire persone di diverse competenze, talenti, interessi e background che si preoccupano di proteggere posti di lavoro e creatività in questo paese, ” Il regista Jonathan Multow ha dichiarato nella dichiarazione. “ Quando i film e i programmi televisivi che creiamo e finiscono vengono rubati, c’è un effetto a catena in tutto il nostro business. Man mano che le entrate si perdono, inevitabilmente meno denaro è disponibile per la nuova produzione.” In una lettera ai suoi membri a maggio, la Directors Guild of America ha dichiarato che “ il costo della pirateria digitale … è stimato in modo conservativo per un valore di $ 75 miliardi (ogni anno), ” Secondo uno studio di febbraio 2011 di Frontier Economics.

Creative America è l’ultimo di una serie di recenti sforzi di alto profilo per combattere il furto di IP.

A maggio, Fox Home Entertainment Intl. ha lanciato uno sforzo di antipirazia in Russia, incluso un costoso sistema di autenticazione per ogni disco rilasciato. L’anno scorso, u.S. Immigrazione e applicazione doganali e u.S. L’avvocato del Southern District di New York ha lanciato l’operazione nei nostri siti in concerto con Hollywood per abbattere i siti Web che offrono film e programmi TV Firstrun per il download.

Il Senato non ha ancora fissato una data per votare sulla protezione IP.

Lascia un commento