Hong Kong Handver colpisce nuovi massimi per feste

Hong Kong — Finalmente, la consegna.

Dopo anni di anticipazione e pianificazione, Hong Kong ha finalmente organizzato il suo ultimo festa lunedì sera. Aveva abbastanza fuochi d’artificio, discorsi con gli occhi lacrimanti, champagne, smoking e cori di “ Auld Lang Syne ” Per far vergognare qualsiasi celebrazione di Capodanno.

Ma mentre la consegna lascia il posto ai postumi di una sbornia, l’umore di pompa, circostanza e frenetica frivolezza sta cambiando in cauta preoccupazione per come sarà la vita sotto il dominio cinese. Mentre la maggior parte delle persone a Hong Kong stavano celebrando, i manifestanti a favore della democrazia offrivano le loro opinioni a chiunque nel centro della città che voleva mettere in pausa e ascoltare.

Anche alcuni sostenitori della riunificazione furono sorpresi dall’uso inarrestabile del mandarino — La lingua di Pechino, non di Hong Kong — Nella giuramento del nuovo governo. Per alcuni, questo è un segnale che il “ un paese, due sistemi ” La formula non è solida come la Cina promette.

Come hub dei media dell’Asia e il secondo più grande esportatore di film, Hong Kong ha molto da perdere se i cambiamenti politici costringono la comunità imprenditoriale dello spettacolo a modificare il suo stile a ruota libera e fermamente capitalista. Già, l’ex colonia britannica ha visto un esodo di giovani registi che sono andati a Hollywood in parte a causa di quella che vedono come una perdita strisciante di libertà artistica.

Non tutti, tuttavia, sono preoccupati. Un festaiolo che abitava, indossava una maglietta che dichiarava in lettere più grandi, “ la Cina fa schifo, ” Sebbene abbia sottolineato il tipo più piccolo che ha terminato la camicia: ” … Hong Kong in una nuova dinastia.” Un’altra maglietta ha mostrato una terraferma che raccoglieva l’isola di Hong Kong con le bacchette e lo slogan, “ il grande asporto cinese.”

Ma con altri due festività pubbliche davanti a loro, c’è stato un sacco di tempo per festeggiare prima delle importanti questioni di censura, libertà di parola e integrità creativa devono essere affrontati.

“ è bello far parte di un’occasione così importante, ” Ha detto l’attore Paul Sorvino, che ha celebrato la consegna a una cena a cravatta nera ospitata dalla NBC.

Vacanza di lavoro

Sorvino è in città per filmare l’Actioner Tsui Hark “ Knock Off ” Insieme a Jean-Claude Van Damme, Rob Schneider (“ uomini che si comportano male ”) e Lela Rochon (“ in attesa di espirare ”).

“ I ’ m So Emox. I ’ ve ho brivido, ” Aggiunto Rochon, che indossava una cave di seta verde ricamata con disegni cinesi all’evento della NBC, a cui era presente anche il produttore Moshe Diamant.

Dal suo trespolo che si affaccia sul distretto di Trendy Lan Kwai Fung Bar, Rochon ha scattato le foto della folla principalmente dei ventenne espatriati britannici che ha sfidato la pioggia spesso pesante per fare le valigie per i vicoli stretti. Per loro, la chiave era bere pesantemente, cantare coro di “ God Save the Queen ” forte e cercare di mettere i loro volti davanti alla serie delle telecamere televisive sulla scena.

E con circa 8.400 membri dei media qui per coprire l’evento, ottenere il tempo in televisione — almeno in Norvegia o Taiwan — non avrebbe dovuto essere difficile.

Lascia un commento