Grande ’98 per il Giappone

Tokyo — Nonostante la peggior recessione del Giappone dalla fine della seconda guerra mondiale, quasi tutti i numeri erano in sospeso per l’industria cinematografica locale nel 1998, tra cui entrate al botteghino e frequenza al botteghino.

Con “ Titanic ” Aprendo la strada, il botteghino giapponese è cresciuto di 9.2% nel 1998 da un anno prima per colpire 193.5 miliardi di yen ($ 1.7 miliardi), mentre la partecipazione era aumentata di 8.8% a $ 153 milioni per l’anno, secondo la cifra pubblicata lunedì dalla Motion Pictures Producers Association, il principale gruppo di industria cinematografica in Giappone.

Il boom nei teatri multiplex ha contribuito a aumentare il numero di schermi nel paese di 109 per l’anno a 1.993. L’aumento dello schermo arriva come tanti teatri giapponesi più anziani stavano chiudendo il negozio perché non erano in grado di competere con i plex per i consumatori.

“ ci aspettiamo che il numero di schermi crescerà di 1.200 a 1.300 nei prossimi sette anni grazie in gran parte alla crescita di multiplex, ” ha detto Toho co. Topper Isao Matsuoka che dirige anche l’Associazione cinematografica. Matsuoka ha affermato che entro il 2006, metà di tutti i cinema in Giappone sarebbe stata costruita negli ultimi sette anni.

Il prezzo medio di un biglietto per film in Giappone era aumentato di 0.4% a $ 11.10.

Con l’aiuto del record di $ 220 milioni al botteghino per “ Titanic, ” I film stranieri hanno continuato a detenere la quota di leone del mercato giapponese con film all’estero, principalmente da Hollywood, catturando 69.8% del mercato in termini di noleggio cinematografico. Nel 1997, i film stranieri avevano 58.5% del mercato come immagine animata coltivata in casa “ Princess Mononoke, ” che ha preso $ 156 milioni al botteghino, ha contribuito a rafforzare le cifre per i film giapponesi.

Il numero di film che hanno superato i $ 8 che determinano.7 milioni di affitti cinematografici erano a 23 anni per l’anno, con un aumento di sei film dal 1997.

Il miglior film è stato “ Titanic ” seguito dal film giapponese basato su uno show televisivo Fuji, “ The Big Investigation, ” che aveva un noleggio di $ 43.8 milioni. “ Deep Impact ” era al terzo posto mentre la funzione animata “ Pocket Monsters ” era al quarto e “ Men in Black ” era al quinto posto.

L’unico posto in cui i numeri erano in calo per l’anno è arrivato in aree associate ai tre grandi studi giapponesi, Toho, Toei e Shochiku. I tre studi hanno prodotto 65 film per l’anno, che erano 13 film in meno rispetto al 1997. I tre hanno anche perso i teatri che fanno parte dei loro circuiti cinematografici contratti. I tre avevano 427 teatri contratti per i film giapponesi, rispetto ai 445 di un anno fa e avevano 647 per film stranieri, rispetto a 656 nel 1997.

Lascia un commento