Gov’t sez gioca a palla

Berlino — Il governo ha intervenuto per salvare un accordo tra i pubcaster Ard e ZDF e il gigante dei media tedeschi Kirch per i diritti alle partite di calcio della Coppa del Mondo 2002 e 2006.

I colloqui sono crollati la scorsa settimana con i pubcaster infelici al prezzo elevato di Kirch, secondo quanto riferito DM750 milioni ($ 347 milioni) e tattiche di battito duro.

Gli addetti ai lavori affermano che il principale punto critico è stato il rifiuto di Kirch di concedere alle reti un’opzione di primo acquisto per i Giochi del 2006 in Germania.

Le partite della Coppa del Mondo sono sempre andate in onda su ARD e ZDF e il pensiero del sacro evento sportivo, che si svolge in Giappone e in Corea del Sud l’anno prossimo, andare alla TV commerciale era troppo per anche il più conservatore dei politici. Il ministro degli interni tedesco Otto Schily ha criticato il wrangling, affermando che i fan non dovrebbero essere costretti a pagare per gli affari da miliardi di marchi.

Altri POL stanno minacciando un’azione più dura per assicurarsi che Kirch non metta la copertura della Coppa del Mondo sul Money-Show-Showing Pay TV Service Premiere World.

Il parlamentare del Nord Reno-Westfalia Marc Jan Eumann ha chiesto una legge che garantisce che le partite di Coppa del Mondo rimangono sulla TV gratuita.

Il suggerimento ha trovato favore con i pubcaster. Ard Presidente Fritz Pleitgen ha elogiato l’u.K. Per assicurarsi che le partite di Coppa del Mondo rimangano in TV commerciale o pubblica gratuita.

Kurt Beck, leader statale della Renanda-Palatinato e capo della Commissione per i media del paese, afferma che sta ordinando una revisione delle leggi sui media del paese. Nel frattempo, ha richiesto che Kirch e i pubcaster tornino al tavolo dei negoziati.

Erwin Huber, capo della Cancelleria dello stato della Baviera, ha dichiarato di aver ricevuto segnali da Kirch che sarebbe disposto a negoziare di nuovo.

Lascia un commento