Gli organi combattono il conto di antipirazia

Washington — Con il tempo che esaurisce il Congresso ’ Calendario legislativo del 2004, società tecnologiche e gruppi di interesse pubblico stanno combattendo disperatamente qualsiasi mozione sul vasto disegno di legge antipiratezza noto come Act Induce Act.

Più di 40 società e organizzazioni venerdì hanno inviato una lettera a tutti i membri del comitato giudiziario del Senato e del leader della maggioranza del Senato Bill Frist (R-Tenn.), esprimere preoccupazioni che l’ultima versione del disegno di legge, che sostengono è eccessivamente ampia, potrebbe vedere l’azione del comitato già martedì.

Le chiamate al comitato giudiziario del Senato non sono state restituite.

La legge induce inaugurerebbe le modifiche più radicali alla legge sull’attuale copyright da U.S. La Corte Suprema ha benedetto il videoregistratore nel 1984.

Spinto dall’industria della registrazione Assn. dell’America e del film Assn. d’America, Bill renderebbe un crimine per le aziende peer-to-peer rendere disponibili CD o DVD senza autorizzazione dal titolare del copyright.

Ma gli avversari sostengono l’impatto dell’ultima versione del conto, offerta da U.S. Office di copyright più di una settimana fa, è molto più ampio; che confonde da solo i diritti di uso equo nella decisione Betamax della Corte Suprema del 1984; e che ha il potenziale per prendere le società tecnologiche inconsapevoli nel suo dragnet legale.

Le aziende e le istituzioni, scrissero, potrebbero essere ritenute responsabili per violazione del copyright “ senza riguardo alle loro conoscenze, intenti o relazioni con l’infrancione, semplicemente per fornire un prodotto, un servizio e una struttura o un finanziamento.”

Coloro che firmano la lettera includono: The American Library Assn., Bellsouth, Assn di elettronica di consumo., Electronic Frontier Foundation, Google, Intel, MCI, Public Knowledge, Verizon e Yahoo!.

Lascia un commento