Gli agenti considerano le opzioni vs. Abbassamento

Gli agenti della città possono essere scoraggiati ma non si ritirano.

Gli agenti hanno continuato a insistere martedì sul fatto che il loro accordo storico con la Guild degli attori dello schermo rimane intatto nonostante le affermazioni del sindacato.

“ crediamo ancora di avere un accordo, ” ha detto Karen Stuart, direttore esecutivo dell’ASTN. di agenti di talenti, dopo una riunione del consiglio di amministrazione dell’organizzazione. “ che non è cambiato.”

Stuart non ha indicato se ATA sta prendendo in considerazione un’azione legale. Ma la posizione di base Ata ’ che l’accordo è stato completato due settimane fa — è rimasto coerente nonostante la probabilità che SAG ripudiarà ufficialmente l’accordo nelle prossime settimane.

“ l’Ata non può davvero fare qualsiasi cosa fino a quando SAG non rende questo ufficiale, ” una fonte ha spiegato.

Alcuni osservatori si aspettavano che l’ATA dichiarasse l’accordo morto sulla scia del presidente SAG William Daniels ’ Annuncio della scorsa settimana che avrebbe cercato un referendum sull’accordo — che garantisce il potere ampliato agli agenti in cambio di nuove protezioni per gli attori — di SAG#8217; s interi 97.000 membri. È improbabile che l’adesione a SAG approvi tale accordo, in particolare perché consente agli agenti di operare con potenziali conflitti di interesse.

Poiché l’ATA ha accettato tutte le 25 proposte di SAG &#8217 sull’accordo di febbraio. 16, l’ATA sostiene che SAG non può ora decidere di tenere un referendum.ATA ha sostenuto di aver bisogno dei nuovi poteri, che consentono agli agenti di investire in società di produzione e media e viceversa, al fine di competere con i talenti, che non sono regolati. Ha anche sottolineato che SAG non ha sanzionato i membri che consentono ai manager di agire come agenti.

“ sag non può averlo in entrambi i modi, ” Un agente si è lamentato. “ o hanno bisogno di imporre il proprio charter o deregolarci.”

L’accordo di 76 pagine tra SAG e ATA, ultimo aggiornato nel 1990, prevede che le controversie sul contratto andranno in arbitrato. Quella sezione presumibilmente coprirebbe le accuse di contrattazione in malafede.

Lascia un commento