Gap Finance si restringe

Bank Gap Finance era un elemento chiave della finanza del cinema indie, ma oggi è l’eccezione piuttosto che la regola piuttosto che la regola.

Solo le banche di Los Angeles come Union, City National, Comerica e U.S. Le banche sono lasciate nel settore, offrendo accordi conservatori molto al di sotto del 20% o addirittura il 30% dei budget che i produttori potrebbero assicurarsi contro territori invenduti nel passato non troppo lontano.

Le istituzioni europee che erano solite dominare il film bancario, sia per progetti singoli che per accordi di ardesia — Deutscher, Dresdener, Societe Generale, Bank of Ireland, Allied Irish Bank, Royal Bank of Scotland — sono scomparsi da tempo. Anche trovarne uno disposto a scontare le pre-vendita e i crediti d’imposta possono essere una lotta.

Gap Finance è ora in gran parte la riserva di alcune boutique specialistiche che rappresentano investitori privati, sia individui ricchi che fondi. I giocatori principali includono Aver Media con sede a Toronto, che sostiene principalmente progetti canadesi e britannici come “ Nowhere Boy, ” e Diane Stidham e Danny Mandel di Newbridge Capital a Los Angeles, che ha finanziato “ Machete ” e Philippe Roussselet Slace venduto da Summit.

“ Tutti stanno solo cercando di adattarsi alla vita dopo la bolla, ma il settore sembra ben oltre la modalità di panico in modo che da solo sia un miglioramento degno di nota, ” Note Mandel. “ Per produttori, finanziatori, distributori o agenti di vendita affermati che si adattano all’ambiente sgonfiato, ci sono opportunità interessanti. Come ci si aspetta, tutti sono più selettivi e critici nel loro processo decisionale, ma questa è una buona cosa.”

Il u.K. ha artisti del calibro di Aegis (il fondo del debito gestito da Prescience), BMS Finance gestito da Ivan McTaggart e James Atherton Quickfire. L’ex dirigente della Banca d’Irlanda Martin McCourt ha recentemente segnato dall’impronta di Lisa Lambert per operare attraverso il suo veicolo Oxford Hens. Un altro ex banchiere, Ian Hutchinson, Fronts Silver Reel, un finanziere di gap con sede in Swiss, che ha recentemente sostenuto “ uccidendo Bono ” e “ ironclad.”

“ nessuno sta facendo i valori che alcune banche facevano, ” McTaggart dice. Questi giocatori in genere offrono modeste offerte di gap come parte di un pacchetto di debito più ampio, inclusi prestiti meno rischiosi contro pre-vendita e crediti d’imposta. BMS ha sostenuto 17 film con varie combinazioni di debito, tra cui “ Moon, ” “ serbatoio di pesce ” e “ realizzato a Dagenham.”

“ Dagenham ” appena sigillato un schifo u.S. Vendita a Sony Pictures Classics, che è una buona notizia per BMS. “ Nowhere Boy ” ha dato i suoi frutti a causa di un u.S. Pre-vendita al Weinstein Co.

Ma il problema per i finanziatori di gap, spiega McTaggart, è che tali affari sono diventati selvaggiamente imprevedibili. “ u.S. Le vendite sui nostri titoli sono o sono fantastiche, per milioni di dollari, o vendi semplicemente diritti di DVD e TV a qualcuno come l’immagine di intrattenimento per $ 125.000- $ 500.000. Era che l’u.S. valeva il 40% dei budget, quindi è sceso al 25%, e ora non lo sai.”

Quell’incertezza è rispecchiata in molti altri territori.

Il Giappone, storicamente la seconda pre-vendita più valida dopo l’U.S., è scomparso dalla mappa e altri paesi chiave come Spagna e Italia sono paralizzati dal crollo dei loro mercati ausiliari. Le stime delle vendite su cui si basano i finanziatori di gap sono diventate praticamente insignificanti, perché non c’è più caso tipico o medio. I progetti vendono ampiamente, come “ realizzato a Dagenham, ” o per niente, senza terra di mezzo.

I produttori sono costretti a diventare più creativi nell’esplorazione di nuovi tipi di finanziamenti. Uno di questi è offerto dal gruppo di servizi musicali all’avanguardia, che ha raccolto un fondo per fornire finanziamenti per i progetti cinematografici in cambio dei diritti musicali.

“ questi sono diritti che nessuno ha precedentemente valutato e che sappiamo sfruttare, ” spiega il topper all’avanguardia Phil Hope. “ Abbiamo visto un’opportunità perché l’intera struttura del finanziamento per l’industria cinematografica è frammentata.”

Mentre Gap Finance diminuisce, i produttori cercano sempre più investitori privati per riempire il buco.

“ l’equità sembra occupare il Slack, ” osserva mctaggart.

Paradossalmente, individui ricchi nella u.K., il u.S., L’India e il Medio Oriente sembrano più disposti a giocare d’azzardo un po ‘di equità altamente speculativa in un progetto cinematografico piuttosto che investire nel business del debito a basso rischio. Prendere denaro ai produttori cinematografici evidentemente non ha lo stesso glamour o l’eccitazione del suonare il magnate.

Lascia un commento