Esegui archi UIC fuori dal Giappone

Tokyo — L’operatore multiplex britannico United Cinemas (UIC) sta uscendo dal Giappone dopo essere stato acquistato dai media Conglom Kadokawa e dalla società commerciale Sumitomo Corp.

Sumitomo raddoppierà la sua partecipazione azionaria nell’operatore a 98 punti-schermo a 11 locazioni all’80% mentre Kadokawa raddoppierà la sua partecipazione al 20%.

Questo è il primo passo in un piano aggressivo di Kadokawa e il suo partner Sumitomo a investire 10 miliardi di yen a 15 miliardi di yen (da 90 milioni di dollari a $ 136 milioni) entro il 2006 per espandere le operazioni multiplex in un massimo di 40 sedi a livello nazionale.

Dato che Kadokawa è anche proprietario di maggioranza di Nippon Herald Enterprises, il genitore di Distribon Herald Films finanziariamente in difficoltà, ha accesso a 35 schermi in sei sedi di proprietà di Herald, oltre a quattro schermi Arthouse in due sedi Herald opera.

Distribuire ombrello

È un segreto aperto negli ambienti del settore locale che Kadokawa e Sumitomo prevedono integrare le loro operazioni multiplex sotto un unico ombrello. Allo stesso tempo, una possibile acquisizione delle attività di distribuzione di Nippon Herald da parte della New Kadokawa Pictures Company è un’alta possibilità.

Kadokawa si è trasformata da una casa editrice in un serio contendente per lo status di uno dei principali compagnie cinematografiche del Giappone;.

Ha acquisito il venerabile Studio Daiei nel 2002, insieme alla sua biblioteca di 1.600 title, tra cui molti dei classici del Giappone da The ’ 50s e ’ 60s;.

In primavera Kadokawa ha annunciato un investimento di $ 100 milioni per 2.L’83% di DreamWorks e gli esclusivi diritti di distribuzione del Giappone dei film DreamWorks a partire da gennaio.

Lascia un commento