Divertente offerta in Oz

Sydney — Seguendo il vantaggio del film Assn.Azioni in U in u.S., Coloro che vendono DVD e video piratati online in Australia dovranno presto affrontare il procedimento giudiziario.

La Federazione australiana contro il furto di copyright ha dichiarato martedì che prevede di portare azioni civili contro diversi venditori di aste online che sono film di ebay e roba.

“ Man mano che sempre più australiani fanno acquisti su Internet, riceviamo chiamate quotidiane su DVD e video di scarsa qualità che si presentano nelle cassette postali di clienti delusi, ” ha detto il direttore esecutivo di AFACT Adrianne Pecotic. “ Invece di un affare o una vera scoperta, i film si rivelano essere un prodotto pirata illegale e inferiore.

“ L’industria cinematografica sta prendendo provvedimenti. Vogliamo avvisare i consumatori ignari su come identificare ed evitare i film di pirata. Intendiamo perseguire i pirati del cinema e lavorare con i siti di aste online australiani per aiutarli a liberare la pirateria del cinema, ” lei disse.

Tom Temple, il direttore di Internet in tutto il mondo, è a Sydney, direttore di MPAA, è a Sydney per incontrarsi con AFTACT sulle sfide che devono affrontare l’industria nella sua lotta contro la pirateria digitale. Apparirà venerdì in un forum pubblico a Sydney U. per discutere i diritti di moviemaker e fan su Internet.

Temple ha detto, “ nel 2003, la pirateria dell’asta ha rappresentato oltre un quinto di tutta la pirateria online, e Internet continua a essere un mezzo popolare per vendere materiali piratati in tutto il mondo. I risultati di u.S. Programma di pirateria tattica per l’asta, in cui la pirateria dell’asta è stata tagliata a metà in un anno, suggerisce che il TAP sarà un deterrente efficace per i pirati cinematografici in Australia.”

Lascia un commento