Dietro le quinte della diplomazia delle celebrità di George Clooney

Newsweek dedica la sua copertura al lavoro di George Clooney in Sudan, chiamandolo A “ Statesman del 21 ° secolo ” In un’epoca di intervalli di Twitter e Attenzione a breve.

John Avlon scrive, “ in questo nuovo ambiente—Alimentato dai social network—La fama è una potente merce che può avere più influenza sul dibattito pubblico rispetto a molti funzionari eletti e persino alcuni stati-nazione.

“ ‘ it’è più difficile per i regimi autoritari per sopravvivere, perché possiamo aggirare vecchie strutture con telefoni cellulari e Internet, ” dice Clooney. “ le celebrità possono aiutare a focalizzare i media in cui hanno abdicato la loro responsabilità. Noi possiamo’t fare politica, ma possiamo ‘incoraggiare’ I politici più che mai.” Ecco perché, poche settimane fa, Clooney veniva guidato in un pickup bianco lungo una strada sterrata rossa sotto gli occhi vigili dei soldati adolescenti armati di AK-47. L.UN. era mezzo mondo di distanza, ma i paparazzi non erano lontani dalla sua mente. ‘ se loro’Mi seguirò comunque, ’ Stava dicendo, ‘ Voglio che mi seguano qui.’”

Le Nazioni Unite stanno prendendo piede. Questo pomeriggio a Westwood, il segretario generale Ban Ki-moon apparirà con i membri di Linkin Park e rappresentanti della Fondazione delle Nazioni Unite per un municipio dal vivo su Facebook per essere aggiornati sugli ultimi sviluppi di Haiti e per sostenere gli sforzi di ricostruzione. Lo streaming live verrà eseguito sulla pagina Facebook della Fondazione Qui.

Lascia un commento