Dibattito del parlamento ungherese Law

Budapest — Il parlamento ungherese sta discutendo di una nuova legge cinematografica, che dovrebbe semplificare il processo di finanziamento del cinema dello stato.

Redatto dal produttore cinematografico di Hollywood di Hollywood ungherese Andrew Vajna, che è stato nominato commissario governativo per supervisionare le riforme del settore a gennaio, l’allocazione del Bill Centers Fund fuori da un singolo ufficio chiamato Hungheren National Film Fund e userà le entrate ottenute da una delle due Lotterie nazionali per il finanziamento.

L’ottanta per cento delle entrate della lotteria sarà dedicato al cinema domestico.

La selezione di progetti per ricevere il supporto pubblico sarà realizzata da una commissione cinematografica di cinque membri, che esaminerà tutte le comunicazioni inoltrate da un team di 14 lettori. Se selezionati dal Consiglio, i progetti possono ricevere finanziamenti per lo sviluppo di script o la produzione, a seconda che siano stati presentati script o trattamenti completi per la valutazione.

In base agli accordi attuali, il professionista veterano del settore cinematografico e televisivo Agnes Havas è l’amministratore delegato e un membro del consiglio di amministrazione del fondo cinematografico. Altri membri del consiglio di amministrazione includono Vajna, sceneggiatore Reka Divinyi, produttore Peter Miskolczi e Academic Andras Balint Kovacs.

Segnando un cambiamento nel modo in cui la produzione cinematografica potrebbe essere vista in Ungheria in futuro, il fondo cinematografico cadrà sotto il controllo del Ministero del National Industry, invece del Ministero della Cultura.

Il disegno di legge potrebbe approvare il parlamento già venerdì.

Lascia un commento