Davies confermato come sedia della BBC

Londra — Gavyn Davies è stato confermato come il nuovo presidente della BBC, uno dei lavori più potenti di U.K. Media (Varietà quotidiana, Settembre. 17).

La nomina dell’economista milionario è certo di scatenare il dibattito politico poiché i politici dell’opposizione accusano il governo laburista al potere di dare un altro miglior lavoro nella vita pubblica britannica a un stretto socio.

Davies, 50 anni, era stato vicepresidente del Pubcaster. È un caro amico di entrambi i registi della BBC Greg Dyke – anche un sostenitore del lavoro – e il cancelliere dello scambio della Gran Bretagna, Gordon Brown, il secondo politico più potente del paese dopo il primo ministro Tony Blair.

Davies – Chi è ritenuto valido £160 milioni ($ 230 milioni) – ha ora lasciato il partito laburista e il suo lavoro come capo economista internazionale e MD della banca di investimento Goldman Sachs.

Sebbene presiedere la BBC sia un lavoro part-time, Davies dovrebbe emulare il suo predecessore, Sir Christopher Bland, ed essere pratico presso la società, ora adotta un ruolo ancora più dominante in U.K. media perché è così ben finanziato e gode di un enorme sostegno da parte del governo.

Avendo presieduto una revisione indipendente del finanziamento della BBC nel 1999, Davies ha una comprensione unica delle trasmissioni di trasmissione e del servizio pubblico.

Mentre coloro che lo conoscono non dubitano delle sue capacità intellettuali e impegno per le trasmissioni di servizio pubblico, alcuni considerano Davis un po ‘meno che carismatico.

Il suo appuntamento sarà un sollievo per Dyke. Ci sono stati suggerimenti che se Davies non avesse ottenuto il lavoro, Dyke avrebbe potuto essere costretto a considerare la propria posizione.

Storicamente, la relazione tra il presidente della BBC e la DG è stata cruciale per il futuro dell’organizzazione. In passato, sono sorte le tensioni tra i due, più famosi a metà degli anni ’80 quando l’allora nuovo presidente Duke Hussey ha sparato DG Alasdair Milne.

Lascia un commento