Cut finale che aumentava la sua quota di mercato

Dal 2004, Harry B. Miller III ha condotto un sondaggio annuale informale dei suoi colleghi negli editori di cinema americani per determinare quali attrezzature e tecnologia usano nella sala di editing, il formato originale e di consegna della telecamera e#8217; progetti e come sono finiti.

Mentre i risultati del sondaggio rispondente 130 del 2009-10 e#8217 non sono ancora completi, attualmente mostrano che il taglio finale di Apple aumenta costantemente da circa il 12% nell’uso nel 2004 a circa il 20% e piattaforme tecnologiche avide con piattaforme tecnologiche avide con piattaforme tecnologiche avide che contiene stabili costi , con l’avido DX Mojo ora dominante in concerto con origine HD 24p.

“ La tendenza è che Avid ha l’80% del mercato redattore offline, ” ha commentato Miller, un membro del Consiglio di amministrazione dell’ACE. “ che ha tenuto con qualche fluttuazione.” Miller ha aggiunto che la crescente quota di mercato del taglio finale non è tutta a spese di AVID. “ altri sistemi sono scomparsi, come LightWorks. C’è stato un anno in cui solo Thelma Schoonmaker lo stava usando.”

Forse a causa della base installata saturata avida, tuttavia, il taglio finale è avido nelle vendite di nuovi posti, 49.8% a 19.3%, secondo il sondaggio di Aprile di SCRI sulle case di trasmissione e post.

“ Avid aveva una solida linea di prodotti negli anni ’90 e nei primi anni 2000. Quindi hanno introdotto l’hardware chiamato adrenalina, ” Miller ha ricordato. “ che ha preso la quota di mercato dai sistemi più vecchi, ma è stato un disastro tecnologico. Era instabile e non offriva sostanziali vantaggi nella qualità o nelle prestazioni video.”

Nel 2007, tuttavia, diversi redattori, come Jabez Olson (“ King Kong ”), Bill Deronde (“ American Idol ”) e Paul Crowder (“ Riding Giants ” ), stavano dando i voti di adrenalina.

Miller ha sostenuto che l’accettazione di Avid 8217 può essere attribuita non solo al calo dei prezzi del taglio finale di Avid, ma anche a “ un cambiamento di gestione e tecnologia sostanziale in cui la gestione è più sensibile agli editori.” Inoltre, ha aggiunto, AVID ha pubblicato una versione solo software e un sistema HD molto migliore.

Il taglio finale è aumentato, ha sostenuto Miller, a causa del suo uso da parte di prestigiosi redattori come Walter Murch; aziende come Universal Studios “ Sviluppare il proprio flusso di lavoro dove possono modificare online in Final Cut Pro &#8221 ;; e una ricerca infinita di post più economico, anche se ha sottolineato che la differenza di prezzo è ora trascurabile. Significativamente, il sondaggio mostra che i redattori che rendono le piattaforme di modifica di modifica meno spesso, con produttori, registi, studi e altri che definiscono gli scatti di più.

Come editore di lavoro (recentemente su “ Caprica ”), Miller è saldamente nel campo pro-Avidio. “ Final Cut non ha mostrato miglioramenti negli anni. I ’ m raggiungendo la conclusione che (Apple) è un’azienda che vuole fare iPhone e iPad.”

Lascia un commento