Corea del Sud

Seoul — L’anno scorso non è stato né il migliore dei momenti né il peggiore dei tempi per le tre emittenti principali della Corea del Sud.

Le entrate pubblicitarie per KBS, MBC e SBS sono scese del 7% nel 2001 dall’anno precedente a 1.749 trilioni di vittorie ($ 1.3 miliardi) Secondo Kobaco, un’organizzazione governativa che gestisce tutte le vendite di annunci TV terrestri del paese;.

Tuttavia, questo tuffo è stato più facile da gestire rispetto alla situazione nel 1997-98, quando l’intera economia sudcoreana è quasi cratella sulla scia della crisi economica asiatica.

Gli analisti prevedono un guadagno del 10% di entrate quest’anno grazie a un aumento dei tassi pubblicitari e alla co-ospite della Corea con il Giappone delle Coppa del Mondo 2002.

La TV via cavo ha aumentato le valutazioni mentre le vele principali hanno visto lievi calo di meno dell’1% ciascuno. E con una quota di mercato di oltre il 90%, le reti terrestri non sono ancora in preda al panico.

La programmazione prodotta a livello nazionale continua a dominare gli orari in prima serata con i film che sono la rara eccezione. I pochi drammi importati come “ The X-Files ” e “ CSI: Crime Scene Investigation ” Deve fare il loro slouthing per il pubblico nelle ore di frangia, disegnando solo una frazione rispetto alle loro controparti di sapone coreane, che si classificano regolarmente tra i primi 10.

Anche l’animazione importata per il set di doposcuola è sbiadita in appello. Il rappresentante del KBS Senior Acquisition Lee Jung-Won, che ha frequentato MIP TV per un decennio, incolpa “ le fusioni tra le grandi aziende che inghiottono le piccole società di produzione.”

“ negli ultimi tre o quattro anni non è stato eccitante, ” Dice di MIP. “ sta diventando molto stancante.”

Come le ripetizioni delle altre reti, Lee vede MIP come principalmente un luogo per condurre discussioni in corso. Vede il valore principale del mercato nell’incontro con case di produzione più piccole dall’Europa non trovate ad altre fermate sul circuito.

Lascia un commento