Copacabana

Il realismo del cuore gentile e gli vivaci sono la moda in “ Copacabana, ” Un profumo osservato dal secondo anno dello scriba-helmer Marc Fidoussi (“ La Vie D ’ Artiste ”). Ambientato nel punto più caldo a nord di, um, Gand, questa storia divertente di una mamma boho che entra nel mondo del tempo per riconquistare la figlia, l’amore di sua figlia inizia su un terreno traballante, ma presto trova il suo piano grazie a Isabelle Huppert, che appare qui in modalità fumetto spensierata piuttosto che la sua solita routine di queeni ghiacciata. Supportato da un forte cast di Franco-Flemish e da narrazione generalmente efficiente, la foto dovrebbe Cha-cha tra Arthouse Distribing dopo i suoi critici di Cannes ’ Premiere della settimana.

Nonostante il suo titolo e una colonna sonora che include canzoni di Astrud Gilberto e Jorge Ben, “ Copacabana ” Ha poco a che fare con il Brasile e molto a che fare con il Belgio. È lì che, a seguito di una configurazione sconcertante di prima reel, si dirige i disoccupati e il singolo Babou (Huppert) per vendere appartamenti sul lungomare nella città settentrionale di Ostend, che sembra in inverno come il tipo di luogo in cui Michael Hanekeke o Bruno Dumont trascorrerebbe volentieri un fine settimana.

Babou è ciò che i francesi chiamano A “ Baba-Cool, ” Una sorta di hippie borghese che non ha mai mantenuto un lavoro stabile e ha trascinato sua figlia Esmeralda (Lolita Chammah) da un paese al successivo in cerca dell’ultimo stile di vita rilassato. Ma ora che Esmeralda è cresciuta e sta per sposare il venditore pulito Justin (Joachim Lombard), Babou ha bisogno di dimostrare di avere le braciole per essere il tipo di mamma sodo e vecchio stile che ora ha bisogno.

Quando atterra il concerto immobiliare, qui è qui che la narrazione raccoglie davvero interesse e umorismo, mentre la storia si trasforma in uno studio abilmente incorniciato sull’attività altamente competitiva (e altrettanto dubbia) delle vendite di padronanza delle vacanze. Sempre l’iconoclasto, Babou rimane il suo io insensibile, ma trova ancora un modo per sovraperformare il suo più feroce rivale, Irene (Chantal Banlier, Esilarante), diventando infine il favorito del Middle Manager di Cutthroat Lydie (Aure Atika, al punto).

Quello che è più divertente dei personaggi di Fitoussi è il modo in cui poche concessioni che fanno — Queste persone sono ciò che sono e perché sono per lo più colletti blu, non hanno altra scelta che lavorare e rimanere insieme nonostante ovvie differenze. Così, quando Babou incontra il docente locale Bart (il generoso Jurgen Delnaet, da “ Mosca, Belgium ”) e inizia prontamente una relazione, è chiaro per noi (anche se non all’inizio di Bart) che lei & #8217; si diverte semplicemente ma non ci sarà mai dentro a lungo termine.

Huppert è estremamente credibile come Babou, facendola sembrare meno simile al tipo di New Age volubile, quindi come qualcuno che si avvicina alla vita con desiderio desideroso, solo per essere pronto ad andare avanti non appena le cose diventano noiose. La sua relazione con Esmeralda è caratterizzata dalla ribellione di quest’ultimo e#8217 contro tutto ciò che la mamma rappresenta, mentre Babou è costretto a sorridere un po ‘e portare la conservatività di sua figlia, fino a quando alla fine interrompe la mano amorevole e d’aiuto.

I crediti tecnologici sono solidi, con Helene Louvart (“ le spiagge di Agnes ”) che catturano i depressivi decori del contempo con illuminazione naturale che mostrano accenni di calore.

Lascia un commento