Col, Finerman dice “sì” al dramma ispiratore

New York — Columbia e “ Forrest Gump ” Il produttore Wendy Finerman ha fatto un accordo su “ sì, possiamo, ” Una storia di ispirazione basata sui fatti da sceneggiare da Dennis hackin su un allenatore di calcio dal naso duro nel Michigan che trasforma un gruppo di disadattati speciali in campioni in una competizione scientifica sponsorizzata dalla NASA.

Finerman a bordo per produrre con Neil Russell la storia di Michael Kersjes, un allenatore difensivo a Forest Hill High a Grand Rapids. Mentre la squadra ha compilato un record di 130-25 con due campionati statali, Kersjes è stato spinto dai tagli al bilancio per insegnare una lezione e un allenatore. Il suo maggiore era l’educazione speciale, quindi lo ha scelto.

Si trovava prima di un gruppo sconfitto ma luminoso considerava gli strati sociali più bassi della scuola che erano ostracizzati dagli altri. Le loro disabilità andavano dalla sindrome di Tourette per il disturbo da deficit di attenzione e la paralisi cerebrale, e molti di loro non erano lungi dall’essere istituzionalizzati.

Aumenta le immagini di sé

Kersjes li ha anche trovati pieni di potenziale. Ha usato i suoi talenti come motivatore per aiutare i bambini a migliorare le loro immagini di sé e ha usato il suo peso con il segmento più popolare della scuola — Gridironer e cheerleader — per dare il benvenuto al gruppo nell’ovile.

I risultati sono stati drammatici. Con un altro insegnante speciale, Robin McKinney, Kersjes ha ottenuto finanziamenti da Burger King a viaggiare a Huntsville, Ala., The Space Camp Competition, un concorso scientifico e spaziale che prevede missioni spaziali simulate. I bambini hanno stabilito un record in un evento, hanno ottenuto due premi di seconda pressione e hanno votato uno studente “ miglior astronauta futuro.”

Il progetto è stato istituito con il dirigente della Columbia Teddy Zee da Mickey Freiberg dell’Agenzia per gli artisti, che ’ acquisisce anche un libro di Kersjes. Margaret French Isaacs è produttore Exec.

La NASA ha dato al progetto la sua benedizione e collaborerà.

Lascia un commento