Cleveland contro Wall Street

Wall Street viene avvisato per le strade della città piena di case precluse tramite un elaborato processo finto, in “ Cleveland contro Wall Street, ” Jean-Stephane Bron ’ è affascinante se un’esperimento di saggistica in qualche modo secca. L’helmer svizzero mette in scena una data del tribunale che non è mai avvenuta — sebbene non per mancanza di tentativi — Con veri testimoni, avvocati e un vero giudice, e la foto dà più possibile un’approssimazione del vero accordo, facendo luce sulla complessità del caso lungo la strada. Sebbene Docu manchi di un finale catartico, una distribuzione intelligente degli Stati Uniti potrebbe trasformare questo in un film di topico eventi.

Nel gennaio 2008, ben otto mesi prima che Lehman Brothers saltasse la pancia, il sindaco della città di Cleveland ha intentato una causa contro 21 grandi banche responsabili dei prestiti subprime che hanno causato una fila scoraggiante di pignoramenti nell’Ohio, la seconda città più grande dell’Ohio; s. Gli avvocati di Wall Street hanno bloccato con successo tutti i tentativi di andare in tribunale, che ha ispirato Bron a organizzare una finta prova con molti dei giocatori coinvolti e guardare “ il processo che avrebbe potuto essere ” svelare.

Come in “ mais in parlamento, ” Bron è ancora interessato a documentare la procedura come le storie umane dietro di essa. Chiama il suo metodo qui A “ prova attraverso il cinema, ” Con Josh Cohen, l’avvocato di Cleveland che ha presentato la causa originale, e il giudice dei motivi comuni della contea di Cuyahoga Thomas J. Pokorny cast come se stessi. La domanda posta alla giuria è se le rive di Wall Street siano responsabili per i danni subiti dalla città di Cleveland, dove i numerosi pignoramenti causati da prestiti subprime, in particolare sul lato est, hanno causato gli altri a uscire e i tassi di criminalità su.

Testimoni raccontano alcune storie vere che trascinano il cuore di sfratti e pignoramenti, e sebbene Bron si schiera chiaramente con il perdente, il suo docu non è una semplice storia di David-and-Goliath. L’avvocato difensore Keith Fisher, il “ ha assunto la pistola da fuori città, ” è un forte avversario per Cohen, mentre il popolo di Cleveland dimostra il caso in questione (e il sistema legale americano in generale) è molto più complesso di un semplice verdetto di colpevolezza o non colpevole.

Ma i film Strong Suit — Vale a dire, che documenta semplicemente la prova mentre esegue il suo corso — è anche la sua più grande debolezza, in quanto il procedimento legale non raggiunge mai il thriller di tribunale per bordo del tuo posto e gli spettatori dovranno collegare alcuni dei punti stessi. Per il Joe medio, un’idea chiara di ciò che un prestito subprime emerge solo verso la fine, quando l’ex software di Lehman Brothers Michael Osinski prende il banco dei testimoni. Occasionalmente l’editing mosso suggerisce molto più emetto durante la prova di quanto mostrato qui.

Bron, a volte ascoltato in voce fuori campo nel suo francese nativo, si gira anche in brevi sequenze che mostrano alcune delle persone coinvolte appena fuori dall’aula o nelle loro case o auto. Non tutto questo materiale è essenziale e potrebbe essere ridotto o rimosso per un u.S. pubblicazione.

Una notevole eccezione è il filmato della nativa di Cleveland Barbara Anderson, un’attivista di quartiere feroce il cui indignato indignazione è alimentato da tale passione che potrebbe aver meritato il proprio documentario.

La fotocamera e il lavoro sonoro sono simili a un operaio; La versione esaminata mancava di crediti di fine completa.

Lascia un commento