Campo aperto

I fan occidentali con un braccio per vedere uno come erano soliti fare ’ Em otterrà un piacevole occhio in “ Apri Range, ” Un oter intensamente panoramico, rinfrescante umanistico che osa essere sincero e aperto. Kevin Costner ritorna al genere in cui ha segnato il suo successo vincitore dell’Oscar con “ balli con i lupi ” 13 anni fa, ma senza il senso di un’importanza di sé che si potrebbe trovare in quel film e nella sua seconda uscita da regista, “ The Postman.” Il fattore di nostalgia, alcune recensioni di supporto e una buona passaparola tra un pubblico lasciato non servito dalla maggior parte dei film estivi potrebbero generare un bell’industria teatrale e, in seguito, a casa.

Quindi la moda antitetica alla moda è l’approccio di Costner al cinema — Ama chiaramente l’aria aperta, permette alla sua storia e ai personaggi il tempo di respirare, crede nel sottotesto e inietta una commedia delicata ogni volta che è possibile — Questo, dopo Clint Eastwood, sembra quasi l’ultimo direttore classico di Hollywood. Certamente, tutti i suoi punti di riferimento per questo film si trovano lontano nel passato — “ Open Range ” è composto da fette importanti di “ Shane, ” “ scontri a fuoco al O.K. Corral, ” “ mezzogiorno High, ” “ Rio Bravo, ” “ El Dorado ” e “ Red River, ” così come TV ’ S “ Lonesome Dove ” e Eastwood ’ s proprio 8220; non forgiven.”

Ma questi sono non cattivi esempi da emulare. E mentre Costner potrebbe non essere Howard Hawks, John Ford o George Stevens, ha evidentemente assorbito abbastanza da loro e altri per creare un facsimile ragionevole di un Western tipicamente simpatico e ben caricato. In “ Apri Range, ” Costner continua a lavorare su una tela di grandi dimensioni come nei suoi primi due film, ma restringe la sua attenzione per mettere in relazione una storia familiare ma veramente coinvolgendo su alcuni cowpoke di mentalità indipendente contro alcuni cattivi che vogliono recintarli dentro o peggio.

I PARDNER di piombo sono due vampicati da sella che, a partire dal 1882, hanno spinto insieme le mucche attraverso le pianure per un decennio. Boss (Robert Duvall) è un saggio anziano della frontiera, un uomo che ha visto tutto, lo sa bene dal sbagliato, accetta il suo lotto ammesse malinconico nella vita con grazia e umorismo, e merita pienamente il suo nome in virtù di un senso di autorità indiscutibile.

Charley di Costner difende abitualmente al suo anziano (come fa lo stesso Costner prendendo modestamente la seconda fatturazione) nonostante la sua uguale competenza e la superiorità fisica indubbia. Dopo tutti gli anni, hanno appena bisogno di parlare per trasmettere ciò che è in mente; Come ammette il capo liberamente, hanno “ non c’è bisogno di moglie o di casa, siamo proprio come una vecchia coppia sposata.”

La coppia è “ FreeGrazers ” che guidano il loro bestiame da un pezzo di terra all’altro, e i minuti di apertura sono dedicati al delineare i pro e i contro di tale esistenza; La pura bellezza e l’euforia di una vita senza restrizioni sotto il grande cielo sono magnificamente espresse all’inizio, ma questo è presto ridotto da un tremendo pioggia notturno che rende miserabili funzioni di base come mangiare e dormire.

Lavorare per loro sono pulsanti (Diego Luna, di “ y tu mamma tambien ”), un bambino messicano che gli uomini più anziani hanno adottato, e geniale Hulk Mose (Abraham Benrubi), le cui disavventure nella città di Harmonville Force Boss del Boss e Charley per prenderlo e metterli in contrasto con Denton Baxter (Michael Gambon).

Per il voracemente avido Baxter, che ha inghiottito tutta la terra a perdita d’occhio e ha l’intera comunità sotto il pollice, Freegrazer sono la feccia della terra e appartengono a sei piedi sotto di essa; a Boss, è l’ultimo affronto che “ un uomo può dire a un altro uomo dove può andare in questo paese.”

Così è la guerra, ma che procede in curiosi adattamenti, con iniziative provvisorie e improvvisazioni che producono risultati che sono alternativamente tragici, che migliorano la vita e divertenti. Dopo che Boss e Charley hanno aggredito alcuni dei baxter in un fuoco in una scena brutale, Mose viene ucciso e il bottone è gravemente ferito, costringendo un viaggio di nuovo in città al dottore, dove la donna della casa è Sue Barlow ( Annette Bening).

Mentre i bottoni si librano sul bordo della morte, un’attrazione prende piede tra Charley e la chiara e ben parlata Sue. Ma dal momento che Charley presume che lei sia la moglie Doc ’ s#8212; e lui è troppo reticente per chiedere se questo è il caso — Non succede nulla per molto tempo. Nel frattempo, gli uomini si dirigono verso Main Street nel mezzo di un altro, una tempesta più feroce per prendere la temperatura della città. Percependo un potenziale supporto per la loro causa, le due vecchie mani iniziano a gettare le basi per la loro inevitabile resa dei conti con Baxter e i suoi scagnozzi.

Il formato è simile a innumerevoli western, così come le emozioni elementali generate: l’impulso di libertà sulla tirannia, l’individualismo sulla conformità, la bontà sul male. “ Open Range ” Risuscita questi valori fondamentali per l’ennesima volta in una storia popolata da ragazzi con pistole sui cavalli e riesce a farli registrare di nuovo.

Attraverso il lungo tratto centrale del film, Costner e lo sceneggiatore per la prima volta Craig Storper, lavorando da un romanzo del defunto Lauran Paine, iniettano strati di ambiguità sui personaggi ’ probabili vite senza uscita; Il capo sembra aver superato il punto di avere un futuro, mentre Charley, che dopo la guerra civile ha lavorato come pistola assunta proprio come quelli che ora sta cercando di uccidere, confessa di fare causa, “ ho pensato.” Da parte sua, Sue è in realtà uno zitella insolitamente bello la cui accettazione stoica del suo lotto non le impedisce di agire sulle sue emozioni quando una rara possibilità si presenta.

Lo scontro a fuoco climatico, per il quale Boss e Charley si preparano godendosi i cioccolatini svizzeri e i sigari dell’Avana, è brusco, violento, imprevedibilmente ritmato e messo in scena in modo immaginativo. Sfortunatamente, essendo arrivato così lontano con una forma così buona, Costner sembra non voler lasciare andare il quadro, e quindi lo estende attraverso più incidenti e scene guidate dai dialoghi per risolvere esplicitamente ogni ultima piccola cosa, quando alcune immagini poetiche hanno concepito con precisione Una coda dell’azione principale sarebbe servita in modo più efficace. Date le precedenti correnti sotterranee oscure, la risoluzione sembra anche troppo blandamente ottimista; Alcuni elementi di rimpianto e amarezza avrebbero fornito a Pic più morso e risonanza.

Ma anche con questi svantaggi, il film esce in vantaggio in virtù dei suoi personaggi, tipi solidi con cui è un piacere trascorrere del tempo. Duvall è splendido come un grande vecchio della gamma, la sua iconografia si è sviluppata attraverso ruoli precedenti, a volte simili, dandogli una statura immediata che si gira su se stesso attraverso gusto e umorismo. Piacevolmente auto-cancelliere, difficilmente nobile e abbastanza disposto a guardare la sua età, Costner sembra felice giocando a seconda banana per gran parte del tempo di esecuzione prima di farsi avanti nella resa dei conti del terzo atto e romanticismo.

Bening porta una vivacità matura da sopportare su una donna di frontiera che potrebbe essere una bacio ’ cugino a Jean Arthur ’ s Ranch Wife in “ Shane, ” Benrubi segna nei suoi momenti limitati come il mose condannato, mentre Luna trascorre troppo tempo a sdraiarsi con lesioni potenzialmente letali per mostrare le sue energie complete. Sfoggiando un accento irlandese, Gambon è a tutto tondo come il malevolo barone del bestiame, e James Russo fa uno sceriffo a fluttuante efficace. In uno dei suoi ruoli finali, il compianto Michael Jeter, in piena barba, è eccellente come una versione seria di un personaggio di Walter Brennan.

La foto sembra fantastica, con James Muro, che ha lavorato ampiamente con helmers come Oliver Stone, James Cameron e Michael Mann come operatore e Ace Steadicam, facendo un debutto in lente eccezionale. Il design di produzione di Gae Buckley dà una vivida impressione di una nuova città ancora molto in costruzione e crea set di bar e salone molto invitanti. Le posizioni di Alberta sono knockout. Solo l’elemento grattugiato è il punteggio di Michael Kamen, che si gonfia tutte le volte come un mammario di un piccione.

Lascia un commento