Buonanotte, George

BUONGIORNO: Ho detto addio a George Burns sabato mattina nella sua camera da letto nella casa di Beverly Hills dove viveva da 60 anni. Era morto un’ora prima. Ho offerto il mio affettuoso addio a un amico che avevo conosciuto tutti i miei 50 anni come giornalista di Showbiz e sono tornato nella sala del sole, dove sono stato raggiunto da Irving Fein, Burns ’ Manager e amico di lunga data. Non potremmo credere che George Burns fosse effettivamente sparito. Solo la scorsa settimana era andato nel suo ufficio, dove gli ho parlato.

Un giorno è andato dal suo club e ha giocato un piccolo ponte — Con il suo maggiore Domo Daniel Dhoore che aiuta a trattenere le carte per lui, ovviamente. George aveva improvvisamente mostrato nuovi segni di vita. Ha iniziato a mangiare tre pasti al giorno. Mi ha detto che è tornato di nuovo in ufficio, ” se ne ho voglia.” Gli ho chiesto cosa stesse facendo in ufficio. “ I ’ m Lavorando su telegrammi, ” lui mi ha detto. “ telegrammi?” ho chiesto. “ Telegrams, sì, ” Ha detto, “ da amici e persone che mi augurano bene.” “ Bene, ” Gli ho detto, “ che ne dici di lavorare su un altro libro? Potresti chiamarlo ‘ il secondo centinaio di anni, ’ ” “ quello ’ è un buon titolo, ” ha riso. “ forse i ’ lo farò.” … Nella camera da letto in cui George giaceva pacificamente suo figlio Ronnie, Dhoore e un poliziotto di Beverly Hills, che stava completando il rapporto di morte standard, notando che non c’era stato un gioco sporco, ecc. “ I ’ mi dispiace dobbiamo farlo, ” disse l’ufficiale. “ se la persona è una celebrità come il signor. Burns, o chiunque altro, è solo qualcosa che dobbiamo fare.” … Eravamo tutti avvertiti che George avrebbe potuto morire in qualsiasi momento negli ultimi mesi. Ronnie, che mi ha detto 60 a luglio, e#8220; ha salutato un paio di settimane prima del suo centesimo compleanno. Ma tutto il suo obiettivo era quello di essere 100.” Ronnie lo ha rallegrato, dicendo, “ Don ’ ti preoccupare, ti unirai a mia madre.” Ronnie lo ha anche preso in giro dicendo, “ sei come il coniglietto Energizer.” Aveva lo stesso tipo di guida, mi disse Ronnie. Anche Ronnie mi ha detto, “ grazie a Dio non ha avuto dolore.” E ha aggiunto, “ ora lui sarà nella stessa cripta insieme a Gracie. Sarà di nuovo Burns e Allen.”

George Burns stava illuminando un altro sigaro quando io e Selma arrivammo a 10 p.M. al Jockey Club del Ritz Carlton Hotel a Washington, D.C. È stato l’inizio degli onori del Kennedy Center nel fine settimana di dicembre. 3-4, 1988, durante il quale George doveva essere medaglia ’ D. Burns ha ordinato un martini. Non era il suo primo. Ha detto che lo voleva forte. Ha regalato i tavoli e quelli che si sono fermati con storie di showbiz. La sua memoria vivrà a lungo, grazie per i ricordi, George. E ora è giunto il momento di dire Gracie, “ Say Goodnight, Georgie.”

Lascia un commento