Brill prende la pista

New York — I potenti media di Kurt Anderson stanno per diventare un po ‘meno potenti.

Meno di un anno dopo il suo lancio, l’ambiziosa impresa ha abbandonato le speranze di dominare il Biz dei media e di lanciare una IPO schizzinosa. Lunedì, la società annuncerà i piani per essere acquisiti da Primedia e Brill Media Ventures con sede a Gotham.

Potente Media Inside Magazine, che è stato introdotto diversi mesi dopo il sito Web di punta Dentro.com, sarà ripiegato nella rivista di contenuti di Brill 8217, che sarà rinominato il contenuto di Brill 8217; s interno.

Molto probabilmente il sito online diventerà parte di Media Central — un sussudo recentemente formato che consolida newsletter, riviste, proprietà online e altre risorse sotto lo stesso tetto. A gennaio, Brill Media Holdings ha preso un pezzo di Media Central e Steve Brill è diventato Presidente-CEO.

I licenziamenti sono anticipati nei potenti media, la produzione e le vendite di armi di attività, produzione e vendita. La redazione, considerata la risorsa più forte della società, appare sicuro sebbene improbabile che i migliori dirigenti Anderson, copresidente e editore Michael Hirschorn e il CEO Deanna Brown rimarranno acceso.

Anderson era precedentemente redattore capo della rivista di New York, di proprietà di Primedia, che in precedenza era chiamato KIII dopo aver controllato l’azionista Kohlberg Kravis & Roberts. Brown era l’ex editore del contenuto di Brill 8217;.

Mentre all’interno è riuscito a creare un brusio e stabilire un marchio in un periodo di tempo relativamente breve, non è stato in grado di costruire la base di abbonamento che sperava. Mentre il mercato pubblicitario andava a sud e il mercato azionario implodeva negli ultimi mesi, circolavano voci che all’interno era alla ricerca di un acquirente. Ha tenuto colloqui con una serie di potenziali offerenti.

All’inizio di questa settimana, Brill ha dato il più velato a essere interessato ai potenti media durante un’intervista su “ The Charlie Rose Show ” Quando si è difeso all’interno.com dopo rose lo ha chiamato a “ proprietà morente.”

Potenti media sono stati fondati alla fine del 1999, supportati da un’infusione in contanti da $ 30 milioni da un gruppo di investitori, tra cui Flatiron Partners, Standard Media Intl. e Morgan Stanley.

Lascia un commento