Biz aiuta i candidati a combattere per finire

Dall’alloggiamento del sondaggio alla produzione di video alla scrittura di Anthem, Hollywood è stata impegnata nell’ultima settimana elettorale.

Negli ultimi giorni prima delle elezioni più costose e più caustiche della storia politica, uno dei video Web più popolari proviene da Joss Whedon, che “ Endorses ” Mitt Romney perché pensa che metterà il paese “ sulla strada dell’apocalisse di zombi.”

Con oltre 5 milioni di successi su YouTube da quando è stato introdotto in ottobre. 28, il video è pungente, satirico e forse il primo grande gioco per il voto del Comiccon.

Illustra anche l’influenza di Hollywood in questo ciclo elettorale e quanti nel business stanno ancora combattendo la lotta.

Brad Pitt ha promesso $ 100.000 per sostenere il matrimonio tra persone dello stesso sesso in campagne di voto in quattro stati, mentre Robert Redford ha recentemente inviato un appello di raccolta fondi per il sostegno del democratico Richard Carmona, ex chirurgo generale che è in corsa per il Senato in Arizona. Rispondendo a una chiamata dalla campagna di Obama, il topper DreamWorks Stacey Snider è stato un salto di sondaggio delle prime votazioni in Nevada.

Nelle quote elettorali rimanenti, una serie di cifre di intrattenimento usciranno sul sentiero, facendo telefonate o volontariato. Jon Voight sta viaggiando con la campagna Romney, mentre una miriade di sostenitori delle celebrità ha fatto la fila per Obama durante il fine settimana. Jack Black e Ryan Adams hanno guidato gli sforzi di voto per Obama la scorsa settimana in Ohio e Colorado, rispettivamente. Bruce Springsteen viaggerà con il prez nell’ultimo giorno della campagna, nov. 5, e gioca a tre fermate: a Madison, Wis.; Columbus, Ohio; e Des Moines, Iowa.In realtà, dato quanto è stato fatto del “ entusiasmo Gap ” Tra i sostenitori di Obama di Showbiz questa volta, così come se i candidati sarebbero saggi ad abbracciare l’élite dell’industria durante i tempi economici difficili, Hollywood ha svolto un ruolo sorprendentemente più grande di quanto sembri probabilmente fin dall’inizio — che ora sembra eoni fa. Invece di trattare i sostenitori dello spettacolo con almeno un po ‘di trepidazione, sia le campagne democratiche che quelle repubblicane li hanno abbracciati.

Qualche esempio:

Raccolta fondi
Secondo il Center for Responsive Politics, Obama aveva raccolto $ 6 milioni da donatori di film, TV e musica alla fine di settembre. Nel 2008, la sua campagna ha assunto un totale di $ 9.2 milioni da tali donatori. Ma la cifra del 2012 non include il denaro raccolto da gruppi esterni che sono proobama. Tra questi, Jeffrey Katzenberg ha tagliato $ 3 milioni, Steven Spielberg ha dato più di $ 1 milione e Morgan Freeman ha scritto un assegno per $ 1 milione. La possibilità di strofinare i gomiti con celebrità fornite e un impatto ancora maggiore: una raccolta fondi di maggio presso la casa di George Clooney ha raccolto quasi $ 15 milioni per il prez, la maggioranza proveniente da un concorso online in cui i donatori di piccoli dollari potevano partecipare ai biglietti per vincere i biglietti ai biglietti per vincere i biglietti per i biglietti per vincere i biglietti ai biglietti per i biglietti per vincere i biglietti per i biglietti per i biglietti per vincere i biglietti ai biglietti per i biglietti per vincere i biglietti ai biglietti per i biglietti evento. La campagna di Obama ha ripetuto tali raccolte di fondi con Sarah Jessica Parker e National Basketball Assn. giocatori, mentre la campagna Romney ha offerto la cena con il candidato e Donald Trump. I candidati al discesa hanno anche usato i legami celebri.

Sponsorizzazioni
Ad aprile, il Proromney Superpac American Crossroads ha pubblicato un video web, “ cool, ” che ha preso di mira Obama come presidente delle celebrità, ” con scatti di lui a rallentare le notizie su “ a tarda notte con Jimmy Fallon ” e ballare con Ellen Degeneres. Il mese scorso, lo stesso SuperPac ha deciso che avrebbe preferito unirsi a Hollywood piuttosto che combatterlo, e pubblicare un posto con Clint Eastwood, la cui slot in prima serata alla convention nazionale repubblicana potrebbe essere stata ridicolizzata altrove, ma ha guadagnato applausi nella convention Hall.

Il colpo di avvertimento
Il messaggio edificante del 2008 ha lasciato il posto a scenari disastrosi se l’altro ragazzo vince. Ciò era vero per il punto pubblicitario di Eastwood, poiché prevedeva che il paese “ non poteva sopravvivere ” Un altro termine di Obama. Ma è anche vero per un posto in movimento, in cui Scarlett Johansson, Eva Longoria e Kerry Washington Auger ciò che accadrà alla salute delle donne se Romney e Republicans sono eletti. “ se pensi che questa elezione abbia vinto ’ t influisce su di te e sulla tua vita, ripensaci, ” Johansson dice. Il tono si riflette anche nei video web, non solo da Whedon, ma negli sforzi di escursione in cui Sarah Silverman e Samuel L. Jackson usa volgarità per richiamare l’attenzione su ciò che è in gioco in gara.

Questo è molto diverso dal 2008, quando abbiamo visto Ron Howard raccogliere Henry Winkler e Andy Griffith per un video pro-Obama e Will Will.io.Sto guidando il fenomeno virale, “ sì, possiamo.” In effetti, molti questo ciclo hanno espresso la sensazione di essere bruciati dalla politica.

Man mano che la gara entra nel suo tratto finale, alcuni in intrattenimento stanno facendo sforzi di ultima fossa per migliorare il discorso, con la speranza di creare un po ‘di sollevamento tra la campagna di opposizione. La scorsa settimana, Ne Yo, Johnny Rzeznik, Herbie Hancock, Delta Rae e Natasha Bedingfield hanno pubblicato un Web MusicVideo, “ Forward, ” capitalizzare sullo slogan della campagna di Obama, ma fatto al di fuori della struttura della campagna. La canzone è stata scritta da Gregg Alexander e Danielle Brisebois, così come Fred Goldring, che era produttore esecutivo dietro “ sì, possiamo.”

Golring dice che inizialmente era riluttante a trovare un altro sforzo di base, in parte perché è stato disattivato dalla negatività di questa stagione. “ si trattava di denaro e di quanto puoi raccogliere per aiutare a contrastare gli annunci (dall’altra parte), ” lui dice.

Ma Goldring aggiunge che il suo relativo non coinvolgimento lo stava facendo sentire un po ‘in colpa. “ non ero attivo questa volta. Ma pensavo che avessimo bisogno di qualcosa, un po ‘di scintilla che andava alla fine delle elezioni.”

C’erano stati una mancanza di messaggi di ispirazione, dice, e il gruppo mirava a consegnarne uno. Alla fine hanno messo insieme il talento, lavorando per otto giorni nel video ad un costo inferiore a $ 40.000, all’incirca il prezzo di un singolo biglietto per una raccolta fondi presidenziale ad alto contenuto di dollari. Introdotto la scorsa settimana, Musicvid aveva raccolto circa 700.000 visualizzazioni nei suoi primi giorni. Goldring spera che sarà “ un inno per riunire le persone, ” e lasciare i sostenitori con una sensazione positiva mentre tutta l’elezione termina.

Certamente la sensazione iniziale di molti a Hollywood alla fine di questo ciclo elettorale è più probabile che sia di sollievo.

Lascia un commento