Bill “Safe Harbor” prende di mira i pirati

rappresentante. Howard Berman (D-Calif.) Giovedì ha preso le confezioni da un controverso disegno di legge che avrebbe schiaffeggiato un timbro ufficiale di approvazione nella battaglia dello spettacolo per bloccare le reti di swapp su file di file online peer-to-peer illegali.

Co-sponsorizzato dal rappresentante. Howard Coble (R-N.C.), e supportato anche da ripetizioni. Lamar Smith (R-Texas) e Robert Wexler (D-FLA.? Proteggere i titolari di copyright dalla punizione legale mentre prendono provvedimenti per hackerare i sistemi online che credono stiano abusando dei loro diritti d’autore.

Mentre la fattura ancora senza nome non indica qualsiasi tecnica specifica, potrebbe potenzialmente chiarire la strada agli studi cinematografici e alle etichette discografiche per bloccare l’accesso a una rete percepita come una minaccia, sopraffatta con file falsi (un processo noto AS “ spoofing ”) o persino scatenare il software virus per disabilitarlo del tutto.

Tale possibilità ha sollevato gli hackles di molti nella comunità tecnologica, che si preoccupano che Berman stia per chiarire la strada per l’intrattenimento congloms — Molti dei quali fanno affari nel suo distretto di Los Angeles — decimare la tecnologia peer-to-peer e potenzialmente fare danni significativi ai singoli utenti nel processo.

“ quello che sta facendo è legalizzare il copyright di copyright online, ” disse Ellen a. Stroud, rappresentante degli affari governativi per lo sviluppatore di software peer-to-peer Streamcast. “ i consumatori dicono che vogliono connettersi direttamente e condividere informazioni; Peer-to-peer consente loro di farlo e continueremo a fornire tale tecnologia.”

Ma Berman insiste che il suo disegno di legge deriva con restrizioni per proteggere gli utenti Web e la legittima comunità imprenditoriale online dal diventare danni collaterali nella guerra di Big Media.

La legislazione, ha sostenuto, contiene restrizioni specifiche contro qualsiasi detentore del copyright che piange virus direttamente su un computer dell’utente o che raggiunge per cancellare i file da dischi rigidi. E se un’azienda abusa del porto sicuro, il conto offre una disposizione che consente agli utenti di fare causa per danni.

“ Poiché il suo ambito è limitato alla distribuzione, alla visualizzazione, alle prestazioni o alla riproduzione non autorizzata di opere protetti da copyright su sistemi P2P accessibili al pubblico, la legislazione autorizza solo le misure di auto-aiuto adottate per gestire le vittime violazione del copyright, ” Berman ha detto nella testimonianza di Capitol Hill.

La leadership del Biz di Entertainment ha dato alla misura di Berman-Coble un pollice in su, ma non del tutto senza riserve.

“ noi ’ restiamo lieti che un gruppo bipartisan di legislatori, guidato da Howard Berman e Howard Coble, voglia frenare l’esplosione della pirateria di Internet, ” Motion Picture Assn. di America Topper Jack Valenti ha detto. “ Tuttavia, ci sono aspetti del disegno di legge che riteniamo debbano cambiare mentre si muove attraverso il processo legislativo.”

In particolare, l’MPAA vorrebbe vedere la messa a fuoco della legislazione ampliata per includere altri metodi per condividere contenuti piratati su Internet oltre la tecnologia peer-to-peer — come chat room online e software di messorizzazione istantanea.

Registrazione del settore Assn. Il capo dell’America Hilary Rosen era meno riservato nella sua lode dell’iniziativa.

“ Il panorama attuale per la musica online è pericolosamente unilaterale, con i pirati peer-to-peer che godono di un vantaggio ingiusto ” Disse Rosen. “ ha senso chiarire le leggi esistenti per garantire che i proprietari di copyright — Coloro che effettivamente prendono il tempo e gli sforzi per creare un’opera artistica — sono almeno in grado di difendere le loro opere dalla pirateria di massa.”

Lascia un commento