B’caster in attacco

Nell’ultimo round di un combattimento di 14 anni, i direttori delle notizie radio-televisione ASSN. e il National Assn. delle emittenti hanno chiesto a una corte d’appello federale di ordinare alla FCC di uccidere il suo cosiddetto attacco personale e le regole editoriali politiche.

In una petizione presentata agosto. 28 a Washington, D.C., La RTNDA e NAB hanno sostenuto che la Commissione federale delle comunicazioni ha “ ha mostrato un comportamento simile allo struzzo ” Non riuscendo a rispettare una precedente sentenza del tribunale che ordina alla FCC di risolvere il dibattito di lunga data sulla costituzionalità delle due regole.

In base alle regole in questione, le stazioni televisive che prendono una posizione editoriale su un candidato politico o una questione sono tenute a dedicare allo stesso tempo ai candidati e ai punti di vista opposti o a una risposta in caso di attacco personale in onda.

La RTNDA e NAB si oppongono alle regole per motivi di Primo Emendamento, rilevando che la questione degli attacchi personali è coperta dalla legge sulla diffamazione. Inoltre, i due gruppi sostengono che la disposizione uguale per gli editoriali ha scoraggiato molte emittenti dal prendere una posizione su questioni controverse.

Gli avanzi della dottrina

Le regole sono gli ultimi resti della dottrina dell’equità, la maggior parte delle quali è stata abrogata dalla FCC nel 1987. Dopo aver presentato una petizione alla FCC per abrogare le regole editoriali/di attacco dal 1983, la RTNDA e il NAB hanno portato la questione in tribunale lo scorso anno. A febbraio, la corte d’appello ha respinto la petizione RTNDA-NAB, ma ha stabilito che la FCC ha dovuto dimostrare che stava facendo progressi verso la risoluzione della controversia entro sei mesi.

Ad agosto. 11, la FCC ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che la commissione è stata divisa 2-2 sul destino delle regole, aggiungendo che non sarebbe stato in grado di rompere l’impasse fino a quando tre nuovi commissari e un nuovo presidente non saranno nominati questo autunno. La petizione RTNDA-NAB presentata la scorsa settimana ha esortato il tribunale “ a porre fine al gioco Shell giocato da questa agenzia.”

Disse Barbara Cochran, presidente della RTNDA: “ Queste regole sono vestigia obsolete della dottrina dell’equità. Con ciò che è stato abolito, non ci è alcuna giustificazione per mantenere queste regole in atto.”

Un portavoce della FCC ha rifiutato di commentare la questione, affermando che il personale legale della Commissione non ha avuto il tempo di rivedere le ultime petizioni RTNDA-NAB.

Lascia un commento