AT&T suona FCC per una nuova chiamata sul palo

Washington — Potenziato da una recente sentenza giudiziaria che dichiara che le compagnie via cavo dovrebbero essere in grado di correre tutti i clienti che desiderano,&T ha chiesto ufficialmente alla Federal Communications Commission di sospendere la scadenza del 19 maggio per aver venduto la propria partecipazione in Time Warner Entertainment.

La FCC aveva ordinato&T per perdere la sua partecipazione del 25% in TWE in cambio di essere autorizzato a fondersi con MediaOne.

Altrimenti, la fusione spingerebbe a&T sopra un limite che proibisce a qualsiasi cabler di raggiungere oltre il 30% del mercato nazionale. TWE include risorse via cavo e Warner Bros.

Il 2 marzo, tuttavia, una corte d’appello federale ha colpito il limite di proprietà come incostituzionale.

La scorsa settimana, a&I dirigenti hanno incontrato il personale via cavo FCC per discutere di rimandare la scadenza del 19 maggio alla luce dell’editto giudiziario.

“ in particolare, a&T ha suggerito che la commissione dovrebbe sospendere le scadenze per&Passi di conformità di T &#8217, come prescritto nell’ordine di fusione, in attesa di ulteriori azioni da parte della Commissione alla luce della decisione del tribunale, ” A&T Veep per gli affari governativi Betsy Brady ha dichiarato in una lettera del 9 marzo alla FCC.

La lettera è stata resa disponibile per i giornalisti lunedì.

Il presidente della FCC Michael Powell ha già riconosciuto che la sentenza della Corte comporterà un riesame dell’AT&Ordine T-TWE.

A&T ha resistito a vendere Twe, dicendo che AOL Time Warner — che possiede il restante 75% — non sta emettendo un prezzo equo.

Il gigante Telco ha fluttuato invece l’idea di far girare fuori Liberty Media, ma solo se alla vendita viene assegnata una sentenza fiscale favorevole dall’IRS.

A&T è il più grande operatore via cavo del paese;.

Lascia un commento