Aspettando all’altare

Paris — Uno United Vivendi e Seagram hanno presentato agli investitori internazionali i dettagli di background e finanziari che hanno aspettato da giugno, anche se vi erano riferimenti non confermati secondo cui la Commissione europea potrebbe bloccare l’accordo o richiedere ulteriori concessioni.

L’UE ha tempo fino a stasera per governare, e le fonti di Vivendi hanno detto che i colloqui con la CE erano ancora in corso.

Gli sviluppi hanno fatto eco alla considerazione della scorsa settimana e della proposta di combinazione di Time Warner, AOL ed EMI. Le due parti hanno parlato fino a tarda notte in cui Time Warner ed Emi hanno ritirato la petizione di fusione di fronte a un certo rifiuto. Vivendi e Seagram non possono farlo, ma potrebbero dover affrontare un processo di revisione aggiuntivo fino a quattro mesi.

Vivendi e Canal Plus, i partner di Seagram, erano stati ottimisti sul fatto che la CE avrebbe approvato la fusione a tre oggi alla fine di una cosiddetta indagine di Fase 1.

Ma è sembrato possibile giovedì che i partner di fusione seguissero lo stesso percorso di AOL/Time Warner, il cui accordo era oggetto di un’indagine di fase due più esaustive prima che fosse approvato da Bruxelles all’inizio di questa settimana.

Come un buon thriller, la saga di fusione aveva tutti sul bordo dei loro posti giovedì — tra cui i principali protagonisti, che a Parigi hanno tentato di corteggiare gli analisti in investitori di due giorni ’ conferenza.

Vivendi Capo Jean Marie Messier, CEO di Seagram Edgar Bronfman Jr. e Canal Plus Boss Pierre Lescure ha fatto presentazioni. La formazione includeva anche il capo delle reti USA Barry Diller, il capo della musica universale Doug Morris e Universal Studios ’ Ron Meyer e Stacey Snider.

Vantandosi che il gruppo nascente aveva A “ perfetto mix di risorse, ” Messier ha detto agli investitori che le entrate pro formali di Vivendi Universal per il 2000 sarebbero 24.6 miliardi di euro ($ 21.4 miliardi), con un flusso di cassa di $ 3.1 miliardo, che il gruppo media si aspettava di crescere di oltre il 35% all’anno nel periodo 2000-02.

Voci lanciate pall

Ma le voci secondo cui l’accordo può essere trattenuto per altri quattro mesi — sottolineato nel titolo francese quotidiano Le Monde ’ Sullo in prima pagina “ Bruxelles blocca Vivendi Seagram Merger ” — lanciare una palla sul procedimento che la commissione non ha fatto nulla per dissipare.

Ancora un altro rapporto, tuttavia, ha suggerito che erano in corso gli sforzi di 11 ore per prevenire ulteriori ritardi. Bloomberg News ha citato fonti senza nome dicendo che Vivendi ha accettato di vendere la sua partecipazione del 23% in BSKYB per garantire l’approvazione della CE.

Secondo il servizio di notizie, il direttore operativo di Vivendi Eric Licoys ha sottolineato di non essere stato informato di qualsiasi decisione specifica della commissione, ma ha osservato che la società non vuole rimanere con gli interessi di minoranza ed essere un partner addormentato come se fossimo in bskyb.”

La partecipazione BSKYB di Vivendi è valutata a circa $ 8 miliardi.

A Bruxelles, Amelia Torres, portavoce del commissario per la competizione EC Mario Monti, ha detto ai giornalisti, “ tutte le opzioni sono aperte.”

Ha continuato dicendo che potrebbe esserci “ Approvazione di Fase One ” o “ un’indagine più profonda ” — e la commissione ha avuto fino a mezzanotte venerdì per pronunciare la sua decisione.

Le fonti di Bruxelles hanno suggerito che i commenti della portavoce erano più che semplici posture e che la commissione potesse decidere di lanciare un’indagine di fase due.

Avendo superato i nove iarde con AOL/Time Warner, la Commissione non vorrebbe sembrare più morbida su Vivendi/Universal, specialmente durante la presidenza di sei mesi della Francia dell’Unione Europea dell’Unione Europea.

Una fonte speculata, “ forse u.S. le preoccupazioni che le loro fusioni hanno avuto difficoltà hanno avuto un effetto — La CE deve essere vista per fare qualcosa.”

Bruxelles è stato anche inondato con un gran numero di lamentele sull’accordo.

Punti attaccanti

Un punto critico rimasto giovedì sembrava essere il futuro uso di Vivendi Universal del catalogo cinematografico di Hollywood Studio e#8217;.

Mentre le fonti di Bruxelles affermano che la Commissione continuerà sicuramente ad approvare la fusione, la possibilità che potrebbe prolungare la sua indagine ha causato la costernazione in Francia.

Sul mercato azionario di Parigi, il prezzo delle azioni di Vivendi è yo-yoed, e al Canal Plus, dove l’ansia è elevata per la presunta spaccatura tra disordini e lescure, i membri del personale erano cupo mentre contemplavano altri quattro mesi di incertezza.

“ tutti sono stufi in questo momento. Non sappiamo cosa pensare, ” si è lamentato una fonte.

Presso gli investitori ’ Conferenza, agli analisti è stato detto che la ristrutturazione della società sarebbe costata $ 522.9 milioni nel 2000, una spesa che sarebbe compensata da risparmi sui costi di $ 366 milioni e altri $ 191.7 milioni di entrate.

I ricavi per le diverse divisioni dovevano essere musica, $ 5.76 miliardi; Publishing, $ 3.1 miliardo; Film, $ 4 miliardi; Canal Plus, $ 3.5 miliardi; e telecomunicazioni, $ 5.1 miliardo.

Il flusso di cassa doveva essere musica, $ 959 milioni; Publishing, $ 436 milioni; Film, $ 261 milioni; Canal Plus, $ 349 milioni; telecomunicazioni, $ 1.1 miliardo; e Internet $ 872.000.

Lascia un commento