Artisan fa causa a Polanski per aver preso soldi

Artisan Entertainment ha citato in giudizio il regista Roman Polanski, sostenendo che il regista è in fuga con oltre $ 1 milione dal film “ The Ninth Gate.”

La denuncia, presentata l’11 luglio in u.S. Tribunale distrettuale di Los Angeles, sostiene che Polanski e la sua società di produzione, R.P. Prods., I rimborsi intascelti della tassa a valore aggiunto della Francia invece di consegnarli a Intl. Garantitori cinematografici, Company di completamento di Artisan.

Come dettagliato nella causa, r.P. Prods. era responsabile delle riprese effettive del quadro, che è stata finanziata da tre banche. Le banche hanno prestato denaro a Ledge Co., che lo ha rilasciato a r.P. Prods. Per produrre il film.

Poiché il film è stato girato in Francia e alla fine esportato, è stato disponibile un rimborso IVA sulle spese di produzione. A partire da agosto 1999, r.P. Prods. aveva ricevuto $ 619.000 in rimborso IVA e doveva ricevere altri $ 577.000.

‘ ha rifiutato tutte le richieste ’

Invece di depositare i rimborsi in uno dei conti bancari di produzione come richiesto dal suo accordo, gli Stati della denuncia, Polanski “ hanno depositato sfacciatamente il denaro in un conto privato ” e “ ha rifiutato tutte le richieste di restituire il denaro.” La denuncia sostiene le cause di azione per violazione del contratto e della conversione.

Sia Artisan che il suo avvocato Bert Deixler hanno rifiutato di commentare la tuta.

L’agente di Polanski, Jeff Berg, presso International Creative Management, non ha risposto a una chiamata in cerca di commenti lunedì.

“ The Ninth Gate, ” Con Johnny Depp, Frank Langella e Lena Olin, è stato rilasciato in Europa nel 1999 e all’inizio di quest’anno negli Stati Uniti. Con un budget di oltre $ 30 milioni, all’epoca era la più grande produzione artigianale.

Artisan, un distributore di film, è noto soprattutto per il successo fenomenale “ The Blair Witch Project.” Polanski di origine polacco ha diretto classici come “ Rosemary ’ s Baby ” e “ Chinatown ” Quando era a Hollywood. Ha vissuto a Parigi dalla fine degli anni ’70, quando è fuggito da Los Angeles a seguito di una condanna di stupro legale tra le accuse di fare sesso con una ragazza minorenne.

(Jonathan Bing a New York ha contribuito a questo rapporto.)

Lascia un commento