Anello pirata del busto della polizia ungherese

Quattro mesi dopo Warner Bros. ha annunciato che avrebbe ritardato il rilascio dei suoi film in Ungheria a causa della pirateria dilagante in quel paese, i funzionari hanno fatto irruzione in una sostanziale operazione di pirateria.

La polizia ha confiscato una serie di computer e presumibilmente contenuti piratati che appartenevano all’anello CineDub. Incluso tra il raggio c’era un disco rigido da 70 TB che ospita 5.000 film, 4.000 canzoni, 6.000 giochi e software per computer.

Note torrentfreak CineDub era uno dei distributori di profilo più elevato del contenuto piratato. Il gruppo aveva oltre 10 server alla sua base. Due uomini sono attualmente in arresto con il resto dell’outfit ancora in generale.

L’MPAA, in un rapporto sul prezzo della pirateria cinematografica, ha osservato che l’Ungheria, insieme alla Cina e alla Russia, ha uno dei più alti tassi di pirateria al mondo. La finestra di ritardo forzata di Warner aveva lo scopo di ridurre le persone che usano le videocamere per filmare nuove uscite e pubblicarle online o nelle strade della città. La società ha inoltre emesso un divieto di screening di mezzanotte.

Lascia un commento