Allevare capitali per i morti

Berlino — I venture capitalist possono piombare come avvoltoi, ma invece di nutrirsi di carogne, si rianiscono le compagnie dei media morenti della Germania e ringiovanire vecchi giocatori.

International Equity Investors Apollo Management, Goldman Sachs Capital Partners e Hellman & Friedman sono i nuovi giocatori di media teutonici.

È un segno dei tempi. Questi investitori si sono riversati in Germania negli ultimi due anni dopo l’implosione delle società di media sull’ormai defunto Neuer Markt, la caduta del Media Titan Kirch e il rifiuto di Liberty Media ’ s $ 6 miliardi di offerta per Deutsche Telekom ’ A risorse via cavo.

Tutto questo ha scosso il settore fino alle sue radici e ha forzato i prezzi delle azioni. Ma ha anche scosso la fiducia degli investitori locali, lasciandolo spaventato a fare una mossa — e lasciare la strada aperta per gli investitori azionari.

“ La Germania è uno dei più grandi mercati dei media e degli annunci in tutto il mondo, ” dice Jan Herbst, analista di Sal Oppenheim a Francoforte. “ ha senso che gli investitori vorrebbero acquisire queste società a prezzi relativamente economici.”

Haim Saban ha recentemente descritto la sua acquisizione dell’ex gruppo di trasmissione Kirch Prosiebensat 1 come “ un gioco da ragazzi, ” aggiungendo che non può ancora credere che gli investitori tedeschi non ci abbiano fatto. “ era un affare privo di rischi.”

Bankrolled da Hellman & Friedman, Bain Capital e Thomas H. Lee, Saban ha ottenuto la divisione Core TV dell’Impero dei media falliti di Kirch per $ 9.12 per azione; Prosiebensat 1 ’ il prezzo delle azioni è attualmente a $ 20.60.

Nel frattempo, Apollo, che ha recentemente accettato di vendere la sua compagnia via cavo regionale Iesy al gigante del cavo tedesco Kabel Deutschland, ha rivolto la sua attenzione a John Malone e#8217; s Teutonic Cabler Primacom.

La società quotata in borsa, di proprietà del 27%da Liberty Media, sta eseguendo in modo sano ma ha debiti enormi. Sebbene operativamente redditizia (prima di interessi e tasse), l’anno scorso ha avuto una perdita netta di $ 144 milioni (da $ 241 milioni di entrate) a causa di passività di circa $ 1.3 miliardi.

Apollo e il collega creditore di primacom JPMorgan Chase si stanno offrendo di conquistare la società al posto delle sue passività.

I consigli di gestione e supervisione di Primacom hanno approvato il piano e gli azionisti, tra cui Liberty, voteranno l’accordo a giugno.

Se Greenlit, Apollo e JPMorgan Chase trasferiranno le risorse di Primacom in una nuova partecipazione, BK Breitband Kabelnetz.

Gli investitori offrono agli azionisti un pagamento di oltre E5 milioni ($ 6.1 milione), circa 30¢ Un’azione (le azioni Primacom vengono scambiate a circa 38¢).

Stefan Schwenkedel, Chief Financial Officer di Primacom, afferma che il piano è l’unica cosa che salverà la società.

“ per 18 mesi abbiamo cercato di trovare un investitore, inutilmente, ” lui dice. “ questo è l’unico modo per realizzare qualsiasi valore residuo delle azioni. Non vedo un’altra opzione. Se gli azionisti non accettano la proposta, l’insolvenza sarà una minaccia reale e immediata.”

In un caso simile, lo scorso anno il gruppo di investimento permira ha risparmiato l’operatore della pay tv da insolvenza. L’azienda ha visto una drammatica ripresa e mira a diventare pubblica il prossimo anno.

Tuttavia, non è solo aziende finanziariamente legate che attirano investitori privati.

Apax, Goldman Sachs e Providence l’anno scorso sono saltati su Deutsche Telekom, sei franchising via cavo regionali per il prezzo di affare di $ 2.3 miliardi dopo che l’offerta di John Malone di $ 6 miliardi è stata respinta dalle autorità antitrust tedesche.

L’investimento ha creato Kabel Deutschland, che si sta espandendo e si prevede di diventare pubblico nel prossimo futuro.

Ironia della sorte, l’azienda sta subendo tre cabler regionali, che stessi sono supportati da venture capitalist: iesy, acquisita l’anno scorso da Apollo, Pequot e Golden Tree da U.K. Cabler Klesch & Azienda; Ish, raccolto da Deutsche Bank e Citigroup dopo il suo genitore, un sussidio di Cabler International Callahan Associates Intl., è andato a busto; e Kabel BW, acquisito da Blackstone Group, CDP Capital Communications e Banc of America Equity Partners di Callahan.

Nonostante ciò, gli investitori tedeschi rimangono notoriamente avversari rischi — e i rivali stranieri possono solo sperare che abbiano vinto ’.

Lascia un commento