Al fianco di colpire?

New York — News Corp.’ S Peter Chernin ha parlato di “ segni molto pericolosi a Hollywood, ” Dire a una stanza di Wall Street Investors mercoledì che è ribattente per uno sciopero il prossimo anno, ma pensa che un’interruzione del lavoro sarà una buona notizia per il 20th Century Fox.

Chernin, Chief Financial Officer e Hands di destra a Rupert Murdoch, ha anche rivelato che News Corp. istituito un congelamento di assunzione diverse settimane fa a causa in parte al mercato della pubblicità morbida e in parte come risposta alla rapida crescita negli ultimi anni.

The Writers ’ e attori ’ I contratti scadono, rispettivamente, a maggio, giugno e#8220; ci sono pochi motivi per essere ottimisti su uno di essi in questo momento, ” Chernin ha detto durante una conferenza sui media a Gotham, sottolineando i benefici economici a breve termine di uno sciopero.

“ certamente, aiuta la società cinematografica a non fare nuovi film, ” Ha aggiunto, date le spese di produzione e rilascio di foto — in particolare secondo le nuove regole contabili cinematografiche che sono entrate in vigore all’inizio di quest’anno.

Lo stesso vale per lo studio televisivo, che vedrebbe una spesa molto meno con deficit e valutazioni impennate per la tariffa sindacata. Non è preoccupato per la trasmissione Fox a breve termine poiché i costi inferiori avrebbero superato le entrate perdute (e le valutazioni del baseball sarebbero saltate). La sua unica vera preoccupazione è per la rete a lungo termine poiché uno sciopero potrebbe accelerare la migrazione degli spettatori della TV in cavo.

Altri dirigenti di intrattenimento hanno espresso opinioni simili di uno sciopero come benefico per i profitti. Ma le osservazioni di Chernin sono state le più forti fino ad oggi e ne avevano alcune tra il pubblico che si chiedevano se prenderli al valore nominale o, ha scherzato un gestore di fondi, se potesse esserci un gioco machiavellico più profondo che si gioca. Chernin et al. potrebbe cercare di spaventare scrittori e attori per colpire, cercare di spingerli a colpire o sperare semplicemente di convincere gli investitori a non farmi prendere dal panico e scaricare le loro azioni.

Dan Taylor, Chief Financial Officer di MGM, ha ricordato a Wall Street che il leone è di gran lunga il meglio posizionato per resistere a uno sciopero di Hollywood poiché ha dimostrato che può essere redditizio rilasciando quasi nessun film.

È anche vero, come ha sottolineato Taylor, che MGM non ha una catena di distribuzione gigante da nutrire e mantenere come fanno gli altri studi di Hollywood. Molti nel settore e in strada concordano sul fatto che è un costo che potrebbe diventare paralizzante se uno sciopero dura più di sei mesi.

I commenti di Chernin hanno seguito una presentazione ottimista di uno studio cinematografico e una rete televisiva trasformata in un anno, uno studio televisivo che domina la prima serata e un esercito di altri contenuti e beni di distribuzione in tutto il mondo. Vede un enorme $ 2.5 miliardi di entrate di sindacazione che si riversano nelle casse di Fox#8217 nei prossimi anni.

Ha anche insistito sul fatto che l’offerta pubblica iniziale di Satcaster Sky Global Network, che molti pensavano fosse stata rinviata indefinitamente a causa di un mercato debole, sarà completata entro i primi tre mesi del 2001. Ha anche definito il genitore Directv Hughes Electronics un acquisizione interessante, ma non necessario, per News Corp.

Bronfman parla

CEO di Seagram Edgar Bronfman Jr. Ho avuto un momento anche con gli investitori. Gli azionisti di Seagram e Vivendi hanno approvato l’accordo a tre martedì. I titolari di Canal Plus voteranno venerdì e la società combinata dovrebbe essere attivo e funzionante lunedì.

Bronfman ha detto che è orgoglioso dei passi che ha preso per trasformare il gruppo di bevande e spiriti della sua famiglia in un gigante dei media in un gigante dei media. Vivendi Universal sarà una centrale elettrica internazionale, ha detto, esortando Wall Streeter ad acquistare lo stock ora mentre è economico. Ha sottolineato di aver fatto l’accordo a beneficio degli azionisti di Seagram, incluso lui stesso, e sarà lì per salvaguardare i loro interessi.

Ha fatto eco al CEO di Vivendi Jean-Marie Messier che la società combinata, che possiede un grande pezzo di reti statunitensi, sarà in grado di dare un topper USA a Barry Diller un bordo più libero, ma non autonomia illimitata, per perseguire grandi affari.

“ We ’ cercheremo di essere di supporto, ” Ha detto, ma “ non ci sono ya automatici SA ’ S — o automatico no ’ s.”

Diller sta osservando Cablevision Rainbow Media, che possiede una collezione di attraenti reti via cavo come Bravo e classici cinematografici americani che sono in vendita. Il vicepresidente degli Stati Uniti Victor Kaufman non ha negato che la vestibilità sarebbe stata piacevole per gli Stati Uniti, ma ha rassicurato gli investitori che la società non ha intenzione di pagare in eccesso.

Nel frattempo, Bob Bennet, CEO di Liberty Media, ha affermato che Liberty, anche un importante azionista degli Stati Uniti, vorrebbe possedere Rainbow per integrare i suoi canali di Encore Starz, ma non si aspettava di vincere in una guerra di offerte. Tuttavia, “ se alcuni dei nostri affiliati sono interessati, saremmo di supporto a condizione che abbia senso.

Lascia un commento