A Gay Hollywood, Obama Vow Wows

Hollywood ha svolto un ruolo significativo nel pressante presidente Obama per uscire con la sua dichiarazione la scorsa settimana a sostegno del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Venendo fuori dalla sua raccolta fondi da $ 15 milioni la scorsa settimana, Obama è destinato a godere di un grande aumento per un’altra visita il 6 giugno, uno che unirà due importanti basi di supporto: Los Angeles ’ Comunità gay e lesbica e spettacolo dello spettacolo. Questa è la mia ultima colonna nella versione stampata di Variety, che puoi leggere di seguito.

L’abbraccio del presidente Obama del matrimonio tra persone dello stesso sesso può fare molto per dare alla sua campagna qualcosa che è scomparso da Hollywood questa volta: genuino entusiasmo.

Insieme ai sostenitori, ai bundler e ai donatori che lo hanno fatto pressioni sulla questione, c’è stata un’influenza significativa da Showbiz — non solo attraverso l’impatto culturale di spettacoli come “ & Grace ” e “ famiglia moderna, ” Ma una spinta dall’industria attivisti, che hanno assunto un ruolo molto più visibile e stridente nel chiedere a gran voce l’uguaglianza.

Tre anni fa questo mese, il produttore Bruce Cohen e il consulente politico Chad Griffin hanno avuto un po ‘di tempo con il presidente alla sua prima raccolta fondi di Hollywood da quando è entrato in carica, questo al Beverly Hilton.

Hanno usato l’opportunità per premere Obama sul matrimonio tra persone dello stesso sesso, sapendo che mentre non ha abbracciato le nozze gay, si è opposto alla proposta 8 della California. Griffin e Cohen, insieme ad altri attivisti e donatori di Hollywood, avevano appena intentato una causa federale sfidando il divieto di matrimonio tra persone dello stesso sesso dello stesso sesso. Hanno chiesto al presidente se sapeva della causa e un po ‘sorprendentemente, ricorda Cohen, Obama ha detto loro che sapeva tutto sul caso. “ ha detto, ‘ hai due persone fantastiche, ’?” Riferendosi al team legale che hanno riunito, Ted Olson e David Boies. Obama ha sostenuto l’idea che Prop. 8 era incostituzionale, dice Cohen.

Come la loro organizzazione, la Fondazione americana per gli uguali diritti, ha vinto vittorie nel tribunale distrettuale federale e nella Corte d’appello del Nono Circuito, la logica legale dietro il caso, nonché una strategia pubblicitaria qualificata, senza dubbio ha contribuito a rendere avversari ’ le posizioni che un tempo suonavano sfumate appaiono invece semplicemente contraddittorie e illogiche. Laddove una volta Obama e altri politici esprimevano sgomento per la proposta 8, ma stavano ancora trascinando i piedi a sostegno del matrimonio tra persone dello stesso sesso, l’argomento presentato da Olsen e Boies ha contribuito a chiarire il problema. “ riteniamo che il nostro caso sia un elemento che ha chiuso questo divario, ” Dice Cohen.

Lascia un commento