10 aziende fanno offerte su poligramma

Almeno Polygram filmato Entertainment sa che è desiderato.

Dieci società, equamente divise tra l’Europa e l’U.S., hanno fatto offerte per lo studio.

Pearson, EMI, Carlton, Canal Plus, un gruppo di investimento guidato dall’ex prexy della NBC Neil Braun e dal manager dell’intrattenimento Martin Tudor e Tom Rosenberg e#8217; s Lakeshore Entertainment, sono tutti i concorrenti confermati in gara. Altre quattro società non ancora identificate, fanno anche un’offerta.

Sebbene Neil Braun abbia dichiarato il 30 luglio che la sua offerta era “ da $ 400 milioni a $ 700 milioni, ” Fonti informate hanno affermato che la maggior parte delle offerte è arrivata molto più alta di quella, a circa $ 1 miliardo. Tuttavia, non erano disponibili informazioni definitive sulle cifre.

Gli offerenti ora ricevono accesso a “ Data Rooms ” (la vera carne di PFE ’ s figure) e per una presentazione dettagliata sullo studio da senior PFE Execs. Quel processo inizia questa settimana a Los Angeles.

Mentre è vero che alcuni offerenti sono interessati solo alla biblioteca, tutte le offerte sono per l’intera PFE. Questa è una pre-condizione di fare un’offerta in questa fase.

Il presidente della PFE Michael Kuhn è desideroso di trovare un acquirente che manterrà intatto lo studio e la sua gestione.

Chiamata di Londra

Acquirenti britannici — EMI, Carlton e Pearson — Figura pesantemente nell’elenco. La partecipazione di queste società di media quotate in pubblico segnala un rinnovo di interesse dalla città di Londra per investire nel settore cinematografico.

Al momento, nessuna delle tre entità ha sostanziali interessi cinematografici.

EMI è una delle più grandi case discografiche del mondo, valutate a circa $ 10 miliardi. Seagram era in trattative per acquistare EMI all’inizio di quest’anno, ma quei colloqui non si sono spinti e invece ha acquistato Polygram.

EMI giocava con film alla fine degli anni ’70. L’unico grande successo è stato Michael Cimino ’ S “ The Deer Hunter.”

Carlton incentrato sulla TV ha acquistato u.K. Distribuzione nel 1997. Tuttavia, Carlton ha sempre visto il rango come un’acquisizione della biblioteca e ha rapidamente chiuso le venerabili divisioni di distribuzione nazionale e internazionale.

Eppure l’agenda del boss di Carlton Michael Green rimane enigmatica, e ci sono state occasioni negli ultimi dieci anni in cui ha flirtato con l’idea del film, solo per ottenere i piedi freddi all’ultimo minuto. Carlton ha anche una joint venture con film intermedia per sviluppare “ Big-Budget ” Film britannici.

Ironia della sorte, Pearson, le cui basi si trovano nella pubblicazione, è l’ex proprietario e sostenitore di Goldcrest. I travagli finanziari negli anni ’80 di questa famigerata compagnia cinematografica britannica erano responsabili di allontanare la città di Londra dal cinema.

Nonostante i rapporti al contrario, Pearson non sta facendo offerte con un partner, ma da solo. È principalmente interessato a strappare la biblioteca di PFE ’.

Molto interesse

Molte aziende, gruppi di investimento e individui hanno dichiarato interesse per la PFE negli ultimi mesi.

Fonti hanno affermato che Seagram ha ricevuto circa 30 richieste per la società. Banca di investimento Goldman Sachs, che sta gestendo la vendita per conto di Seagram, ha quindi inviato un briefing PFE a 20 di essi. La metà di quelle ha fatto offerte reali.

Si diceva che i dirigenti della PFE senior fossero “ Happy ” con il numero e il livello delle offerte iniziali.

Tra quelli noti per aver studiato il Prospetto PFE, ma non l’offerta, ci sono il gigante dei media tedeschi Bertelsmann, British Congloms Granada e United News & Media, u.S. Emittente Chris-Craft e miliardario Paul Allen.

Seagram sta vendendo PFE dopo i suoi $ 10.4 miliardi di acquisizioni del suo genitore, Polygramma gigante della musica da Philips a giugno. I rappresentanti per il conglom canadese non commenterebbero.

Inizialmente, il presidente del Seagram Edgar Bronfman Jr. immaginato raccogliere fino a $ 1 miliardo per PFE. I sostenitori di Polygram hanno sempre insistito sul fatto che lo studio vale quel prezzo.

I rapporti hanno fatto circolare che Bronfman ha successivamente ridotto le sue aspettative a circa $ 750 milioni. Alcune fonti di U ipotizzavano che fosse pronto ad abbassarsi, a $ 625 milioni.

(Adam Sandler ha contribuito a questo rapporto.)

Lascia un commento